Android Auto

Android Auto è il sistema creato da Google per avere una replica, con modalità ottimizzate per la guida, di alcune funzioni del telefono come chiamate, notifiche di messaggi, musica e app di navigazione direttamente sullo schermo di automobili e autoradio compatibili.

In questo approfondimento andiamo ad illustrare il funzionamento di Android Auto, quali sono le app compatibili e le alternative in caso il sistema a bordo del proprio veicolo non sia compatibile con la funzionalità in questione.

INDICE

Android Auto: come funziona

Android Auto è un protoccolo di collegamento tra dispositivi Android con almeno Android 6.0 a bordo e automobili e autoradio compatibili con il sistema. La maggior parte delle automobili al momento in commercio integrano la possibilità di poter connettere il telefono con Android Auto via USB, tuttavia potrebbe essere necessario accertarsi con il venditore che questa opzione sia effettivamente disponibile e se è offerta come optional.

Android Auto può funzionare esclusivamente in presenza dei servizi Google e negli smartphone con Android 10 o superiore è integrato direttamente nel sistema, senza la necessità di doverlo scaricare. Se la versione di Android è inferiore, bisognerà invece provvedere all’installazione da Play Store.

Nel caso di dispositivi con Android 10 o superiore, l’icona di Android Auto non sarà presente tra tutte le applicazioni. In questo caso, per raggiungere le impostazioni di Android Auto bisognerà recarsi nelle impostazioni del dispositivo e cercare la voce Android Auto o, in alternativa, scaricare l’app Android Auto per telefoni.

L’interfaccia di Android Auto prevede due modalità di visualizzazione differenti: una normale e una con lo schermo diviso. Quest’ultima viene attivata automaticamente da Android Auto quando lo schermo ha un formato particolarmente allungato e se viene programmato correttamente il supporto dal produttore dell’automobile o autoradio. Vi è una barra di navigazione nella quale è possibile gestire musica, telefonate o navigazione tramite un widget dinamico, è possibile richiamare il centro notifiche per riprodurre vocalmente i messaggi in arrivo ed è possibile interagire con Google Asssistant tramite pulsante.

Android Auto è pensato prevalentemente per essere usato tramite l’assistente vocale di Google. È possibile dare comandi tramite il tasto predisposto sul volante, tramite la frase “Ok Google” oppure con il pulsante presente sulla barra di navigazione. È possibile ad esempio chiedere “Ok Google, portami verso Corso Vittorio Emanuele” oppure “Ok Google, chiama mamma” o ancora “Ok Google, invia un messaggio a Fabio su WhatsApp”, e l’assistente Google svolgerà le azioni senza bisogno di controllare Android Auto tamite touchscreen o comandi integrati.


Auto compatibili

Come detto, Android Auto è disponibile sulla maggior parte dei veicoli attualmente in commercio. Una lista aggiornata è sempre presente sul sito ufficiale di Android. Nel caso la vostra marca di auto o il vostro modello non figura nella lista, si può consultare la sezione inferiore riguardo le autoradio aftermarket compatibili e considerare un cambio di sistema con uno dei modelli proposti sotto.

Qua sotto vi riportiamo una lista dei produttori principali (abbiamo escluso i marchi che non vendono in Italia), mentre quella completa la trovate sul sito di Android.

  • Abarth
  • Alfa Romeo
  • Audi
  • Citroën
  • Dodge
  • DS
  • Fiat
  • Ford
  • Honda
  • Hyundai
  • Jeep
  • Kia
  • Lamborghini
  • Maserati
  • Mercedes-Benz
  • Mitsubishi
  • Nissan
  • Opel
  • Peugeot
  • Renault
  • Seat
  • Škoda
  • Smart
  • SsangYong
  • Subaru
  • Maruti Suzuki | Suzuki
  • Volkswagen
  • Volvo

Autoradio

Un altro modo per portare Android Auto a bordo della vostra macchina è quello di ricorrere ad autoradio di terze parti. Alcuni modelli relativamente recenti offrono display touch e la possibilità di collegare lo smartphone anche in wireless per usufruire delle funzionalità del telefono. Una bella comodità se non si ha intenzione di cambiare auto a breve. Di seguito la lista di alcuni dei produttori che offrono modelli supportati ufficialmente da Google.

  • Alpine
  • Clarion
  • CVTE
  • JBL
  • JVC
  • Kenwood
  • Macrom
  • Panasonic
  • Pioneer
  • Sony

Wireless

Android Auto può essere utilizzato anche in modalità senza fili. La modalità è stata introdotta nel 2018 ma ha fatto il suo arrivo in Italia solo nei primi mesi del 2020 ed è necessario avere prima di tutto un’automobile o autoradio compatibile e anche un telefono che sia compatibile con questa modalità di collegamento. In particolare, la compatibilità effettiva si ha con telefoni Google Pixel con Android 8.0, oppure con telefoni Samsung/Google con Android 9.0 o 10.0, e per tutti i telefoni che hanno almeno Android 11. È possibile forzare l’attivazione di Android Auto Wireless sul telefono esclusivamente su dispositivi con almeno Android 9.0 e vi invitiamo a leggere il nostro articolo per scoprire come fare. La forzatura di questa opzione può provocare alcuni problemi di incompatibilità (ad esempio, assenza di internet durante l’uso di Android Auto) e, naturalmente, non è un’operazione che rende automaticamente l’automobile compatibile.

La compatibilità della propria auto con Android Auto Wireless può essere appurata con il venditore dell’auto. Molto spesso può essere necessario acquistare questa possibilità come un pacchetto aggiuntivo e, inoltre, non esiste una lista di automobili compatibili con Android Auto Wireless.

App compatibili: Navigatore, WhatsApp, YouTube, Waze e altro

Il vantaggio di Android Auto è proprio quello di portare molte delle app più usate in un’esperienza facilmente fruibile alla guida, magari tramite comandi vocali. Ad oggi molte delle app più popolari supportano questa piattaforma, come ad esempio WhatsApp, Telegram, Microsoft Meet, YouTube Music, Deezer e molto altro. A partire dal 2021, sono disponibili anche dei navigatori di terze parti, dunque oltre a Google Maps e Waze sono disponibili app come Sygic, TomTom AmiGo, ABRP e altre. Se volete esplorare tutte le app compatibili con Android Auto, vi rimandiamo alla relativa sezione sul Play Store

DA NON PERDERE: Le migliori offerte degli operatori

Restano tagliati fuori, per ovvi motivi di sicurezza, app come YouTube ed i riproduttori video.

Download APK

Bene, adesso che sapete praticamente tutto su Android Auto e (scommettiamo) non vedete l'ora di provarlo, ecco che vi lasciamo con i collegamenti per scaricarlo dal Play Store (scelta consigliata) oppure, se preferite la versione apk, da APKMirror.

Gli ultimi articoli