Salto di qualità per la modalità Ospite di Android 13: ecco le novità

Salto di qualità per la modalità Ospite di Android 13: ecco le novità
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Per essere soltanto una prima Developer Preview, quella di Android 13, apporta davvero tante novità. Nelle ultime ore sono emerse anche quelle che riguardano la nuova modalità Ospite di Android.

Da sempre Google ha proposto la possibilità di impostare una modalità Ospite sui dispositivi Android, per permettere ad altri utenti, rispetto al possessore del dispositivo, di usare il device senza impiegare troppo tempo. Con Android 13 le cose miglioreranno ancora: gli screenshot in galleria mostrano come sarà possibile, per l'utente principale e proprietario del dispositivo, impostare quali app dovranno essere pre-caricate per l'eventuale Ospite.

Il pre-caricamento della modalità Ospite permetterà anche di abilitare o meno la ricezione delle chiamate. Nella pratica si tradurrà in un'esperienza d'uso più immediata della modalità Ospite con Android 13. Questa si sposa perfettamente con il selettore dell'account localizzato nella schermata di sblocco di Android 13.

Rispetto alla versione precedente, la nuova modalità Ospite non necessiterà che l'utente ospite acceda al proprio account Google per scaricare le app che gli servono e che attenda la loro installazione, saranno già pronte perché messe a disposizione dall'utente principale. Chiaramente nessun dato verrà condiviso tra utente principale e ospite.

La novità è molto coerente con il recente impegno di Google nei confronti di dispositivi con schermi grandi, come tablet e pieghevoli, la quale culminerà con il rilascio della versione stabile di Android 12L.

Mostra i commenti