Android 13 ha un task manager dedicato alle app in esecuzione

Android 13 ha un task manager dedicato alle app in esecuzione
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Android 13 è alle porte: tra qualche mese Google inizierà a rilasciare le prime release beta (decisamente più stabili delle attuali Developer Preview), alle quali seguirà ovviamente la release stabile installabile da tutti. Oltre alle verie novità di cui vi abbiamo già parlato, Android 13 porterà anche un interessante modo di "controllare" le app in esecuizione.

Android 13 infatti, oltre alla classica schermata delle app recenti dalla quale è possibile chiudere manualmente le app o spostarsi tra di loro, include anche un task manager più completo, pensato però solo per le app in esecuzione in un determinato momento e in primo piano. Il Foreground Services Task Manager, sarà richiamabile dalla schermata delle notifiche e permetterà proprio di chiudere l'app in primo piano (appunto Foreground Services) che sono attive da troppo tempo.

Ovviamente, questo task manager avrà una funzione diversa rispetto all'arresto forzato o alla chiusura tramite app recenti: in particolare, il sistema invierà una notifica all'utente invitandolo a interagire con FGS Task Manager dopo che un servizio in primo piano di qualsiasi app è rimasto in esecuzione per almeno 20 ore su una finestra di 24 ore. Ovviamente, non contano i servizi legati alla riproduzione multimediale.

Di seguito, una tabella che elenca le differenza tra le varie tipologie di arresto del sistema.

Via: Esper
Mostra i commenti