App

Con il SVPlayer i video saranno molto più fluidi grazie al motion smoothing

Con il SVPlayer i video saranno molto più fluidi grazie al motion smoothing
Vito Laminafra
Vito Laminafra

La tecnologia motion smoothing, attiva di default su praticamente tutti i televisori oggi in commercio, consente di "aumentare il framerate" di video o film (quest'ultimi generalmente girati a 24fps): in pratica, vengono aggiunti dei frame, creati dall'interpolazione di quelli già presenti, per dare l'effetto di fluidità.

SVPlayer, il cui nome sta per SmoothVideo Player, è un player video che ha la particolarità di convertire i video, a partire da qualsiasi framerate, a 60fps o anche di più, proprio grazie alla tecnica Motion Estimation Motion Compensation (MEMC) che ricostruisce i frame mancanti.

L'applicazione, sviluppata a partire dalle solide basi del media player open source mpv, può riprodurre video conservati in locale e non supporta video provenienti da servizi di terze parti quali Netflix.

Il software è davvero molto pesante e ha necessariamente bisogno di una CPU abbastanza potente per funzionare al meglio: il team di sviluppo consiglia almeno 4GB di RAM e uno Snapdragon 855 o simili per avere prestazioni buone. Inutile dire che anche la batteria dovrà essere capiente, dato che l'app consuma davvero tantissima energia durante l'utilizzo.

Oltre a ciò, è necessario che lo smartphone abbia Android 10 o superiori a bordo e che supporti le API OpenCL: per farla breve, tutti gli smartphone Pixel non sono compatibili (a detta degli sviluppatori), mentre non dovrebbero esserci problemi con OnePlus 8 Pro, OnePlus 9 Pro, OPPO Find X2 Pro e Xiaomi Mi 11X.

Potete scaricare gratuitamente SVPlayer dal Play Store.

Commenta