TCL mette indefinitamente in pausa la realizzazione del suo primo smartphone pieghevole

Non arriverà quest'anno, forse il prossimo o forse chissà
TCL mette indefinitamente in pausa la realizzazione del suo primo smartphone pieghevole
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Il sogno di vedere uno smartphone pieghevole a marchio TCL con un prezzo contenuto sfuma, almeno nel breve termine. L'azienda ha confermato di aver preso la decisione di mettere in pausa senza una scadenza il cosiddetto Project Chicago. Sotto questo nome era già arrivato a metà del processo di sviluppo un dispositivo che avrebbe voluto offrire al grande pubblico ciò che finora è accessibile solamente a chi ha tasche piuttosto capienti.

Alcuni prototipi erano apparsi al CES di quest'anno, altri erano stati consegnati a personalità del settore per una prima recensione e altri ancora, caratterizzati da un design "fold & roll" erano stato mostrati dall'azienda.

Tutto ciò rimarrà solo sulla carta, almeno per un po', tanto che TCL ha dichiarato di non aver nemmeno altri prototipi da poter condividere.

Le motivazioni della decisione sono legate a una combinazione di difficoltà nel reperire i componenti necessari, aumento dei costi di produzione legati alla "crisi dei processori" e difficoltà più generali che stanno colpendo il settore hi-tech dall'avvento della pandemia. Il progetto però non è stato cancellato e TCL dichiara di essere intenzionata a proseguire il discorso, pur ammettendo di non avere una scadenza temporale né per la ripresa dello sviluppo, né per la commercializzazione.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: The Verge

Commenta