Svelati i "trucchi" che rendono Z Fold 3 e Z Flip 3 resistenti all'acqua

Svelati i "trucchi" che rendono Z Fold 3 e Z Flip 3 resistenti all'acqua
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Si parlava da settimane del fatto che Z Fold 3 e Z Flip 3, i nuovi pieghevoli di Samsung, sarebbero stati impermeabili, o meglio ancora in modo più proprio: resistenti all'acqua. E così è stato, grazie alla certificazione IPX8, che garantisce la resistenza a liquidi per 30 minuti fino a 1 metro e mezzo di profondità. Ma come è stato possibile realizzare una resistenza all'acqua in smartphone con parti pieghevoli?

A spiegarlo viene in nostro soccorso TheVerge che ha avuto modo di farsi spiegare dagli ingegneri Samsung davanti a due smartphone smontati, quali "trucchi" hanno reso possibile quella che sembra una magia. Ovviamente si è partiti dal sigillare tutti i fori, come in tutti gli smartphone non pieghevoli: speaker, microfoni e connettore USB-C. Ma questo non è possibile per gli altri componenti che non sono fissi ma sono invece mobili per permettere allo smartphone di piegarsi e dispiegarsi.

Ovviamente Samsung Galaxy Z Fold 3 e Z Flip 3 si sono portati dietro il sistema di spazzole in nylon per proteggere i componenti interni dalla polvere che potrebbe entrare nella cerniera ma questo non bastava certo a garantire l'impermeabilità. Per fare ciò l'azienda ha protetto i componenti interni con uno speciale lubrificante che aderisce ottimamente a tutti i componenti interni dello smartphone. Ovviamente non è un materiale con vita infinita, ma l'azienda ha calcolato una resistenza per circa 200.000 aperture (quasi 11 anni con 50 aperture al giorno).

Nastro biadesivo a protezione dei fori.

Nastro biadesivo a protezione dei fori.

Lo schermo è stato poi sigillato con un adesivo sensibile alla pressione e i componenti subito sotto sono stati protetti con uno strato di nastro biadesivo abbastanza spesso da garantire l'impermeabilità, ma non abbastanza da bloccare lo scorrimento dello schermo su di esso. Infine i connettori flessibili dello schermo pieghevole sono stati protetti nei punti più delicati con delle guarnizioni solidificate "sul posto". Samsung spiega questa tecnologia come una sorta di resina flessibile indurita sul connettore al contatto con l'aria. Protegge il connettore dall'acqua ma è più flessibile di un componente in gomma.

Guarnizioni a protezione dei connettori

Guarnizioni a protezione dei connettori

Tutto ciò non impedisce all'acqua di entrare nello smartphone, ma impedisce che possa venire in contatto con i componenti sensibili e dovrebbe quindi prevenire lo smartphone dal danneggiarsi nel caso venisse bagnato. Che è poi lo scopo finale della certificazione. Ovviamente questo ha una ricaduta sulla riparabilità dello smartphone, che sarà ancora più complessa.

Fonte: The Verge
Samsung Galaxy Z Flip 3

Samsung Galaxy Z Flip 3

  • Display 6,7" FHD+ / 1080 x 2520 PX
  • Fotocamera 12 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 10 MPX ƒ/2.4
  • CPU octa 2.84 GHz
  • RAM 8 GB
  • Memoria Interna 128 / 256 GB Espandibile
  • Batteria 3300 mAh
  • Android 11
Samsung Galaxy Z Fold 3

Samsung Galaxy Z Fold 3

  • Display 7,6" 1768 x 2208 PX
  • Fotocamera 12 MPX ƒ/1.8
  • Frontale 10 MPX ƒ/2.2
  • CPU octa 2.84 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 256 / 512 GB Espandibile
  • Batteria 4400 mAh
  • Android 11

Commenta