Samsung vuole portare la fotografia mobile su un livello superiore: ecco la camera con FoV e apertura variabili (foto)

Samsung vuole portare la fotografia mobile su un livello superiore: ecco la camera con FoV e apertura variabili (foto)
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Samsung è sempre stata attenta al comparto fotografico dei propri dispositivi ed è continuamente alla ricerca di nuove tecnologie in grado di migliorare la qualità degli scatti: in un brevetto, l'azienda ha mostrato una fotocamera con FoV e apertura variabili a piacimento dall'utente.

Il brevetto in questione è datato ottobre 2020 ed è stato depositato presso l'ufficio brevetti degli Stati Uniti: nella documentazione, di ben 19 pagine, è spiegato il funzionamento di questa tecnologia che utilizza tre sensori diversi (un grandangolo, un ultra-grandangolo e un teleobiettivo) e un complesso meccanismo che muove le tre camere per variare il FoV (Field of View, campo visivo) e l'apertura.

Cercando di semplificare il funzionamento, il sensore grandangolare è posto al centro e tutti e tre i sensori sono posti in orizzontale: attraverso il software, l'utente può spostare il grandangolo in basso e, di conseguenza, le altre due camere si sposteranno verso l'interno, formando un triangolo. Grazie a questi movimenti, si potrà variare sia l'apertura che il campo visivo in base alle situazioni in cui ci si trova a scattare.

Difficilmente vedremo però un sistema di fotocamere del genere su uno smartphone nel breve periodo: sarà necessario che Samsung ottimizzi il meccanismo il più possibile e potrebbe dunque volerci molto tempo.

Commenta