Honor sarebbe nel mirino di alcuni repubblicani USA, nonostante la scissione da Huawei

Honor sarebbe nel mirino di alcuni repubblicani USA, nonostante la scissione da Huawei
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Secondo un nuovo report del South China Morning Post, HONOR sarebbe a rischio ban da parte degli USA, a dispetto della sua separazione da Huawei. Un gruppo di 14 repubblicani della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti, guidati da Michael McCaul, avrebbe chiesto al dipartimento del commercio di mettere in blacklist Honor.

La motivazione addotta risiede nel fatto che la divisione da Huawei sarebbe stata solo un pretesto per "eludere le politiche di controllo delle esportazioni statunitensi", il cui scopo primario è tenere tecnologia e software USA fuori dalle mani del Partito Comunista Cinese. Honor sarebbe insomma, alla stregua di Huawei prima di lei, sarebbe vista come un pericoloso legame col governo cinese.

Un portavoce del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti ha però replicato ai repubblicani, senza accogliere di fatto l'istanza, ma ribandendo che il suo dipartimento "sta continuamente rivedendo le informazioni disponibili per identificare potenziali aggiunte alla entity list".

Fonte:

Commenta