E fu così che, nel 2021, Google capì l'importanza di verificare le email

Sapevate che c'è un mercato nero di account sviluppatore, perché si possono creare senza alcuna verifica dell'indirizzo email associato? No? Ora lo sapete!
E fu così che, nel 2021, Google capì l'importanza di verificare le email
Nicola Ligas
Nicola Ligas

Google ha annunciato una serie di cambiamenti nelle policy relative agli sviluppatori sul Play Store, cambiamenti che dovevano essere lì fin dalle origini. Pensate ad esempio che è sempre stato possibile registrare un account sviluppatore senza una verifica dell'email o del numero di telefono forniti. Questo significa poter creare facilmente fake account, anche impersonando altre persone.

Secondo un report di The Record, c'è un vero e proprio traffico di developer account fasulli utilizzati per caricare malware ed applicazioni-truffa sul Play Store, account rivenduti ai malintenzionati per 89 dollari ciascuno.

Ecco quindi che, già da adesso, ciascuno sviluppatore potrà impostare il proprio account come personale o lavorativo, e verificarne le informazioni di contatto.

Poi, da agosto 2021, tutte le nuove iscrizioni dovranno verificare email e numero di telefono forniti (supponiamo tramite OTP o cliccando su un opportuno link ricevuto in posta), e dovranno anche impostare l'autenticazione a 2 fattori, obbligo che è stato esteso anche agli sviluppatori del Chrome Web Store, vittima bene o male di problemi affini. Entro la fine dell'anno, questi cambiamenti diventeranno operativi per tutti gli account.

Il fatto che, per oltre un decennio, chiunque abbia potuto registrare un account sviluppatore senza alcun tipo di verifica, magari impersonando anche terze parti, è già abbastanza assurdo, ed in parte spiega il proliferare di app-spazzatura sul Play Store.

Speriamo che questo tardivo giro di vite serva a qualcosa, perché ormai la registrazione previa verifica dell'email è praticamente il minimo sindacale.

Via: The Verge

Commenta