App

Il Play Store e gli APK sono ai saluti: Google impone l'utilizzo di un nuovo standard

Il Play Store e gli APK sono ai saluti: Google impone l'utilizzo di un nuovo standard
Filippo Morgante
Filippo Morgante

C'è un grande cambiamento in vista per gli sviluppatori Android che vorranno inserire le proprie applicazioni sul Google Play Store. Attualmente infatti il formato standard per rilasciare le proprie applicazioni sullo store del colosso di Mountain View è l'APK, ma a partire dal mese di agosto Google richiederà che tutte le nuove applicazioni siano pubblicate utilizzando l'Android App Bundle.

All'interno di una pagina che Google ha dedicato all'Android App Bundle, l'azienda ha messo in mostra tutti i vantaggi che porterà la scelta di questa soluzione .

Tra gli aspetti positivi viene annoverato sicuramente il fatto che le app occuperanno meno spazio, ma ci sarà anche un grosso lato negativo. Essendo il formato Android App Bundle utilizzato solo dal Google Play Store, la ridistribuzione delle app risulterà molto più complicata.

L'obbligo di utilizzare il formato Android App Bundle sarà applicato solo alle nuove applicazioni. Google ha infatti dichiarato che "Le app esistenti sono attualmente esenti, così come le app private che vengono pubblicate agli utenti gestiti di Google Play".

Via: The Verge

Commenta