Google finalmente spinge su Wear OS, Android TV e tablet/foldable

Google vuole più contenuti su più piattaforme con il Play Media Experience Program
Google finalmente spinge su Wear OS, Android TV e tablet/foldable
Guido Zipo
Guido Zipo

All'I/O 2021, Google ha reso noto che sta spingendo per la costruzioni di applicazioni su tutti i tipi di piattaforma su cui Android è disponibile: Wear OS, Android/Google TV, Auto, e tablet/foldable. L'azienda sta ora incoraggiando l'adozione del Play Media Experience Program per ottenere più app su tutti i tipi di dispositivi. Google è ora pronto ad espandere l'iniziativa a tutte le aziende di intrattenimento a livello globale in tre aree:

LEGGI ANCHE: Google Drive rivoluziona il funzionamento dei link

Video

Offerta di programmazione video principalmente "da salotto", come film, spettacoli televisivi, sport e notizie in diretta. Gli utenti beneficeranno di: "Raccomandazioni intelligenti per trovare facilmente i contenuti, una modalità d'iscrizione e accesso più facile e una scoperta migliorata".

Audio

Il contenuto copre "musica premium e contenuti audio tramite abbonamento" per Wear OS, Android Auto, Android TV e Google Cast, con gli utenti finali che beneficiano di: "Scoperta dei contenuti e ascolto continuato attraverso i dispositivi".

Libri

Libri premium, audiolibri e fumetti sono ammissibili con ottimizzazioni per tablet e pieghevoli, così come l'integrazione di Entertainment Space e delle piattaforme WearOS e Android Auto. I benefici incapsulano: "Miglioramento dell'esperienza di lettura e della scoperta dei contenuti in tutto Entertainment Space".

In cambio della costruzione di app su tutte queste piattaforme di Google e dell'integrazione con specifiche caratteristiche/API, queste aziende di media vedono il taglio delle commissioni Google sugli acquisti degli utenti scendere dal 30% al 15%.  Gli sviluppatori Android possono esprimere il loro interesse per il Play Media Experience Program oggi, e Google "seguirà con ulteriori informazioni se idonei".

Via: 9to5Google
Fonte: Google

Commenta