Samsung Galaxy Z Fold 3 avrà sotto il display una fotocamera e altri tipi di sensori?

Samsung Galaxy Z Fold 3 avrà sotto il display una fotocamera e altri tipi di sensori?
Federica Papagni
Federica Papagni

Il prossimo agosto si dovrebbe tenere il nuovo evento Galaxy Unpacked durante il quale Samsung pare dover presentare i suoi due ultimi smartphone pieghevoli, il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 3. Nelle ultime ore è stato ritrovato un brevetto all'interno del quale l'azienda sudcoreana illustra un dispositivo caratterizzato da una fotocamera anteriore e altri sensori posti al di sotto del display, e ci si è iniziati a chiedere se tali tecnologie saranno utilizzate nell'atteso Galaxy Z Fold 3.

Il brevetto è stato richiesto da Samsung Electronics alla fine di novembre 2020 presso l'Ufficio Europeo dei Brevetti, dopodiché la documentazione è stata inserita nel database del World Intellectual Property Office (WIPO). Quest'ultima, che riporta il titolo di "Dispositivo di comunicazione portatile incluso display", è stata poi pubblicata lo scorso 9 giugno, e pare andar ad approfondire un altro brevetto richiesto in Corea del Sud nel 2019.

Il dispositivo pieghevole in questione può essere aperto fino alle dimensioni di un tablet, e posti al di sotto del suo display sembrano esserci diversi tipi di sensori, come un sensore per fotocamera, un sensore di impronte digitali, un ricevitore e un sensore di prossimità. I sensori della fotocamere sembrerebbero essere stati posti nell'angolo in alto a destra, mentre quello delle impronte digitali, invece, è rintracciabile più in basso.

Tra lo schermo e il modulo fotografico è stato lasciato uno spazio extra sia a sinistra che a destra, scappatoia utile per consentire al secondo di muoversi quando il dispositivo viene piegato e aperto. Probabilmente prodotto da Sony con i suoi 16 MP, si prevede che la qualità dell'immagine offerta dal sensore non sarà così elevata e inoltre è possibile che la fotocamera stessa sarà alquanto visibile, nonostante sia posizionata sotto lo schermo.

Dal momento che il primo brevetto è stato richiesto nel 2019, come già detto poco sopra, non è del tutto impensabile ritenere che il prossimo Galaxy Z Fold 3 possa contare su tecnologie simili. La risposta agli interrogativi non tarderà ad arrivare dal momento che lo smartphone pieghevole dovrebbe essere presentato agli inizi di agosto, mentre il suo lancio vero e proprio dovrebbe arrivare alla fine di quello stesso mese.

Immagini

Commenta