Samsung guarda oltre gli smartphone pieghevoli: come potrebbe essere Galaxy Z Fold Tab (foto)

Vincenzo Ronca

Samsung è stato il primo produttore tecnologico ad affermare la sua volontà di investire negli smartphone pieghevoli, lanciando sin dallo scorso anno diversi modelli di questo tipo. Nelle ultime ore sono emersi interessanti dettagli su un possibile tablet pieghevole.

Le immagini che vedete nella galleria in basso sono dei render realizzati per LetsGoDigital, basandosi sulle bozze allegate a un recente brevetto. Tale brevetto sarebbe stato depositato da Samsung presso il WIPO e riporta la data di maggio 2021, quindi è molto recente. L’idea alla base del documento consiste in un tablet in grado di piegarsi in due punti, grazie a due cerniere integrate ogni terzo del display principale.

LEGGI ANCHE: Google fa sul serio con i Pixel 6

Il tablet sarebbe dunque in grado di piegarsi in tre parti, ma soltanto raddoppiando il suo spessore e lasciando una fessura smart all’interno della quale prenderebbe posto la S Pen. Sempre al centro, proprio sopra la fessura praticata per l’alloggiamento della S Pen, prenderebbe posto il comparto fotografico del dispositivo. Questo aspetto renderebbe possibile scattare anche con il tablet posto in configurazione chiusa.

Come spesso diciamo in questi casi, la presenza del brevetto di Samsung non garantisce che il dispositivo descritto verrà realizzato concretamente. Samsung potrebbe anche decidere di non usare o cedere il brevetto a terze parti. Torneremo ad aggiornarvi se dovessero emergere ulteriori novità.

Fonte: LetsGoDigital