Il creatore di Magisk è stato assunto da Google, ma il suo tool non è a rischio

Vito Laminafra

Gli utenti più interessati al modding conosceranno sicuramente il tool Magisk, che permette di gestire i permessi di root e di installare tantissimi moduli per aggiungere funzionalità al sistema operativo. Il suo creatore, John Wu aka topjohnwu, è stato assunto proprio da Google.

LEGGI ANCHE: Il primo video ufficiale di Android 12 è appena trapelato

Con un post sul suo profilo Twitter, Wu ha affermato che ora fa parte dell’Android Platform Security Team di Google, team che si occupa di trovare e ovviamente correggere falle di sicurezza nel sistema Android. Ogni mese, il team rilascia un Android Security Bullettin, ovvero la lista delle vulnerabilità riguardanti il framework e il kernel Android, ma anche componenti closed-source del sistema, creati da produttori di terze parti.

Wu aveva anche lavorato per Apple: dal 2019 infatti ha fatto parte prima del team di Siri Core Platform e poi del team di Machine Translation. Per quanto riguarda il futuro di Magisk, non dovrebbero esserci problemi: nonostante Wu non si sia espresso in merito, il codice sorgente del tool è accessibile da tutti e chiunque potrà dunque prendere in mano le redini del progetto, anche se speriamo che Wu riesca ancora lavorarci in prima persona.

Via: XDA Developers