Le prime immagini di Pixel 6 e Pixel 6 Pro sono così incredibili da essere credibili (foto e video)

Nicola Ligas -

Pixel 6 e Pixel 6 Pro dovrebbero essere quelli che vedete ritratti qui sopra. A fine articolo c’è anche il video di Front Page Tech dal quale provengono queste immagini, assieme ad una galleria di altri render ad alta risoluzione che potrete andare a spulciare con calma. Fatelo! Vi aspettiamo. Ci rivediamo al prossimo paragrafo, ma prima dategli un’altra occhiata in questa immagine di profilo.

Allora, partiamo dalle basi: quanto possiamo fidarci di queste immagini? La risposta è complicata. Complicata perché il leaker in questione, Jon Prosser, non è sempre stato dei più affidabili; anche se aveva predetto qualcosa di vero sulle date degli ultimi Pixel, oltre a svelare il Pixel Watch (che per altro non è mai stato annunciato), ed anche, per esempio, i nuovi MacBook Air (non ancora annunciati a loro volta).

Il punto è che tendenzialmente saremmo scettici, ma le immagini in questione sono così… a là Google, che personalmente io gli credo.

Un’altra precisazione importante: non si tratta di immagini autentiche, ma di render ricostruiti sulla base di vere foto hands-on dei due smartphone: in questo modo l’identità della fonte è protetta, ma possiamo comunque vedere fedelmente come dovrebbero essere i due smartphone.

Dopo anni di design iterativi quindi, Google cambia rotta, e lo fa in modo netto ed originale. Due smartphone dalle linee simili ma dalle dimensioni diverse, però questa volta non sarà solo la diagonale del display a separarli. Pixel 6 Pro ha infatti 3 fotocamere posteriori contro le 2 di Pixel 6. E non è affatto detto che non ci siano altre differenze hardware di rilievo. Se ne va infatti il suffisso “XL”, sostituito dal più modaiolo “Pro”, che lascia appunto intendere non ci sia solo una differenza dimensionale tra i due.

Il bumper posteriore che ospita appunto il comparto fotografico è poi così unico, che indubbiamente rimane impresso, e serve anche a spezzare in due colori la back cover dello smartphone. Qui sopra potete vederne un paio, ma all’inizio della galleria di Pixel 6 Pro c’è un’altra variante ancor più elegante.

Jon Prosser non ha dettagli tecnici da condividere: in suo possesso ci sono solo le immagini e nient’altro. Ciò che ci assicura è che quelle che stiamo guardando siano riproduzioni fedelissime degli originali, incluso il wallpaper frontale, il widget, l’orologio, ed anche quella impronta digitale sullo schermo, che indica chiaramente la presenza di un lettore di impronte sotto al display: una prima volta per i Pixel.

Ricordate però che, in base ad un altro leak che reputiamo affidabile, Pixel 6 e Pixel 6 Pro dovrebbero essere i primi smartphone con Google Silicon, ovvero con un SoC sviluppato dall’azienda stessa, alla stregua di quanto fa Apple (o anche Samsung, per quel che vale) da anni.

Se unite questi tre pezzi del puzzle (processore, nuovo design e l’arrivo anche di uno smartwatch a corredo), sembra (e vale la pena di evidenziare sembra, perché parliamo di Google) che quest’anno BigG sia pronto fare all-in sui nuovi Pixel; che sia pronto a crederci davvero, per una volta. Cosa questo vorrà dire in pratica non ci è dato saperlo, così come non possiamo dare per scontato che i Pixel 6 arrivino in Italia, dato che Pixel 5 (e probabilmente 5a) non l’ha fatto, ma indubbiamente, mai come quest’anno, speriamo in Google.  Cosa ne pensate?

Immagini Pixel 6

Immagini Pixel 6 Pro