Clubhouse arriva su Android: comunque sempre con troppa calma

Emanuele Cisotti -

Non era affatto una novità che Clubhouse stesse lavorando alla realizzazione della sua versione specifica per Android. Dopo tanti annunci oggi è finalmente il giorno in cui Clubhouse per Android viene alla luce. Purtroppo però, come capirete a breve, sempre con troppa calma.

Clubhouse è un social network audio nato oltre un anno fa e disponibile sino ad oggi solo per iOS e solo su invito. Ha avuto un’esplosione di popolarità qualche mese fa quando avevamo colto l’occasione per raccontarvi più nel dettaglio cosa fosse e come funzionasse.

Era ovvio che prima o poi (come per qualsiasi app che si rispetti) una versione per Android sarebbe arrivata, ma forse nessuno si sarebbe immaginato che sarebbe stato necessario più di un anno. Poco male. Oggi Clubhouse annuncia il lancio per la versione per Android, purtroppo però con qualche limitazione di troppo. Per prima cosa si tratta di una beta e gli utenti dovranno iscriversi alla beta tramite il Play Store. Questo perché il software non è ancora completa (mancano per esempio i pagamenti e la creazione dei club) e perché l’azienda vuole ricevere un po’ di feedback prima di aprire la beta ad un pubblico più ampio.

Un’altra grossa limitazione è poi che Clubhouse per Android al momento sarà disponibile solo per gli utenti USA ed essendo legata all’account beta del Play Store non è qualcosa che possa essere aggirato con un semplice APK. Come se il limite dell’iscrizione su invito non fosse sufficiente. L’azienda ha comunque garantito che la beta verrà allargata presto ad altri paesi. E pensare che una versione non ufficiale esiste da tempo.

Aggiornamento11/05/2021

Al contrario di quello che pensavamo l’apk funziona bene anche in Italia e non c’è controllo incrociato con l’account richiesto per la beta. Trovate il download in questo articolo.

Fonte: The Verge