Android 12 verso una migliore gestione delle appa in disuso: saranno ibernate automaticamente (foto)

Enrico gargiulo

Già con Android 11 abbiamo visto un’evoluzione nella gestione automatizzata della applicazioni poco utilizzate: se infatti per due mesi non utilizziamo una determinata app, vedremo apparirci una notifica che ci segnale l’avvenuta rimozione dei permessi precedentemente accordati proprio dal momento che non stiamo usufruendo dei servizi che quell’app offre. Con Android 12 questa gestione migliorerà ulteriormente, comportando l’ibernazione delle app non utilizzate e conseguente e la rimozione dei file temporanei ad essa annessi.

Questo non si tradurrà in enormi quantità di spazio che verranno a liberarsi sugli smartphone, ma dipenderà anche dalla specifica applicazione: certamente trarranno maggiore beneficio dalla rimozione di contenuti temporanei i dispositivi di fascia bassa e media, con una capacità di archiviazione più limitata, mentre resta di grande utilità anche per i top di gamma che le app non utilizzate si vedano revocati i permessi accordati in fase di installazione, o comunque di utilizzo.

LEGGI ANCHE: Ecco come Android 12 tradurrà tutte le applicazioni nella lingua dell’utente

La funzione non è ancora presente ufficialmente nella Developer Preview 2 di Android 12, ma è possibile ibernare manualmente delle app per vedere apparire la sezione apposita nel menù delle Impostazioni, accedendo alla sezione Applicazioni: così come ora è visualizzabile il tasto che permette di revocare i diritti, sarà possibile, con un unico tap, procedere anche all’eliminazione della cache e dei file temporanei legati all’applicazione scelta. Non ci resta che attendere che quest’aggiornamento venga introdotto ufficialmente, anche se non sappiamo ancora se accadrà nella Developer Preview 3, o nella Beta.

Via: Xda-developers