A quanto pare Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 2 avranno una classificazione IP

Filippo Morgante

Le prime generazioni di dispositivi pieghevoli sono ormai alle spalle per Samsung, che si accinge a presentare la terza versione degli smartphone della linea Galaxy Z. Anche i componenti e i meccanismi dei foldable sono andati migliorando con il tempo, partendo dalle cerniere fino ad arrivare ai display pieghevoli UTG. Tuttavia, nessuno dei pieghevoli di Samsung ha finora ottenuto una classificazione IP, aspetto che potrebbe però cambiare proprio quest’anno.

LEGGI ANCHE: In arrivo una pioggia di sconti sugli smartphone OnePlus!

È comunque importante sottolineare che non necessariamente si tratterà di una certificazione di impermeabilità, molto complicata per questo tipo di dispositivi. La valutazione IP (Ingress Protection) è solitamente assegnata per la resistenza alla polvere e all’ingresso di liquidi di un oggetto elettrico. Per esempio, la classificazione IP67 che si trova sulla maggior parte degli smartphone indica che offrono una protezione completa contro la polvere e altre particelle estranee, oltre che la protezione contro l’immersione completa in acqua per un massimo di 30 minuti fino ad un metro di profondità.

Dalle voci circolanti, il Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 2 avranno un grado di protezione IP, la cui entità è però tuttora sconosciuta. Qualunque esso sia, si tratterà comunque di un bel passo in avanti per la resistenza dei foldable del produttore sudcoreano, ma soprattutto per la qualità offerta loro acquirenti. Secondo gli ultimi rumor, i due dispositivi potrebbero essere presentati tra luglio e agosto.

Via: SamMobile