I vecchi top di gamma Samsung finiscono in Asia per combattere la cecità (foto)

Filippo Morgante

Sono passati più di tre anni dal lancio dell’iniziativa Galaxy Upcycling, ma questa va ancora forte e diventa sempre più affascinante di giorno in giorno. In Asia, Samsung ha infatti utilizzato i suoi vecchi top di gamma per combattere la cecità o altre malattie visive gravi.

LEGGI ANCHE: Samsung punta alla Generazione Z con la TikTok challenge #powerAwesome

La piattaforma che sono riusciti a sviluppare ha preso il nome di EYELIKE ed è già stata testata con successo in una molti luoghi rurali sparsi per tutta l’Asia, dalla Papua Nuova Guinea al Vietnam e all’India.

La piattaforma EYELIKE è uno dei primi grandi risultati di Samsung in questa ricerca per migliorare la qualità generale della vita nel 21° secolo. Questo specifico obiettivo è stato perseguito a causa del fatto che la menomazione della vista è una delle condizioni mediche attualmente più presenti e che sarebbero più facilmente prevenibili e curabili con i giusti strumenti.

Via: SamMobile