Xiaomi giustifica il suo ritardo nell'aggiornamento a MIUI 12.5 e Android 11

Xiaomi giustifica il suo ritardo nell'aggiornamento a MIUI 12.5 e Android 11
Enrico Gargiulo
Enrico Gargiulo

Xiaomi è stata recentemente bersagliata da critiche da parte dell'utenza che si aspettava che i nuovi flagship della serie 11, ovvero Xiaomi Mi 11 Pro e Mi 11 Ultra, arrivassero con a bordo MIUI 12.5 e Android 11. La società è corsa ai ripari, fornendo motivazioni di questa mancanza e, in generale, di questo ritardo negli aggiornamenti spiegando come adattare sia l'hardware che la personalizzazione software ad Android 11 sia cosa ben complessa e che stiano affrontando la sfida più ostica sin dai tempi della versione 5 di MIUI.

Il lavoro di ricerca e sviluppo (in inglese R&D, research and development), afferma Xiaomi, fa enormi passi avanti, ottenendo di settimana in settimana build più performanti e meglio ottimizzate, ma ancora non ci sono i presupposti per un rilascio ufficiale. L'interesse primario è che ai consumatori arrivi un software esente da problemi e quanto più stabile possibile: solo per ottimizzare i consumi c'è da lavorare sulla relazione tra hardware e sistema operativo, inoltre la l'interfaccia personalizzata di Xiaomi, la MIUI, deve riuscire a cooperare con Android 11 in un rapporto poco energivoro.

Terminato questo chiarimento, l'azienda afferma che tornerà a farsi sentire, non più per giustificarsi, quanto per consegnare agli utenti l'aggiornamento che tanto desiderano: nella grande gara del mercato smartphone, offrire update costanti è una delle chiavi necessarie a mantenere soddisfatti i propri utenti per far sì che non decidano di migrare verso altri produttori e questo Xiaomi lo sa bene.

Via: GizChina
Xiaomi Mi 11 Ultra

Xiaomi Mi 11 Ultra

  • Display 6,81" QHD+ / 1440 x 3200 PX
  • Fotocamera 50 MPX ƒ/2.0
  • Frontale 20 MPX ƒ/2.2
  • CPU octa 2.84 GHz
  • RAM 12 GB
  • Memoria Interna 256 GB Espandibile
  • Batteria 5000 mAh
  • Android 11

Commenta