Android Auto: via libera alle nuove app, il kit di sviluppo esce dalla beta!

Android Auto: via libera alle nuove app, il kit di sviluppo esce dalla beta!
Gabriele Rizzo
Gabriele Rizzo

Nel corso degli ultimi mesi vi abbiamo portato diverse volte articoli riguardanti nuove app di navigazione che sono state rese compatibili con Android Auto. Tutto ciò è stato frutto della nuova libreria per lo sviluppo di app per automobili messa a disposizione da Google nello scorso Ottobre.

Annunciata ad Agosto, assieme ad una lista di app early adopters, tale libreria mette a disposizione dei programmatori un kit di sviluppo per poter implementare la compatibilità ad Android Auto o Android Automotive corredata da linee guida la pubblicazione dell'app sul Google Play Store che, di fatto, è l'ultimo step per rendere effettivamente compatibili le app all'utente finale.

Le app devono ricadere in una delle categorie tra app di navigazione, app per la ricerca di parcheggio e app per la ricarica di veicoli elettrici.

La notizia è arrivata come un vero e proprio fulmine a ciel sereno per gli utilizzatori di Android Auto che, per oltre 5 anni, si erano ormai rassegnati ad avere a disposizione solamente Google Maps e Waze (e Kakao Map per gli utenti in Oriente) come app di navigazione disponibili alla guida. Adesso, grazie a questa apertura da parte di Big G, sono già diverse le app che hanno già rilasciato, in forma di beta pubbliche, aggiornamenti che implementano il supporto ad Android Auto: tra esse ricordiamo 2GIS, Sygic, TomTom AmiGO, ChargePoint, SpotHero, A Better Route Planner, T Map e Flitsmeister.

Ora la libreria è uscita dalla fase di beta ed è diventata release candidate e, grazie a questo cambiamento, Google ha dato il via libera alla pubblicazione delle app sul proprio store anche sul canale stabile. Ovviamente questo cambiamento non può che giovare agli utilizzatori di tali applicazioni i quali non saranno più costretti ad installare una versione beta per poter usufruire del supporto ad Android Auto o Android Automotive. Purtroppo dobbiamo segnalare che non vi è ancora una sezione dedicata a tali app sul Google Play Store e, per giunta, nell'elenco ufficiale di app compatibili non sono ancora disponibili app di navigazione di terze parti, ma confidiamo che questa sezione possa essere aperta a breve.

Insomma dopo un abbastanza lungo periodo di test, da oggi si apre un nuovo capitolo per Android Auto. Google ha lavorato a stretto contatto con gli sviluppatori e in 6 mesi la libreria ha integrato varie novità per poter mettere a disposizione nuove risorse per lo sviluppo di app ed è stato raggiunto uno stato di maturità tale da poter aprire una nuova stagione per la pubblicazione di app compatibili con Android Auto. E voi avete già provato le beta di nuove app per Android Auto? La vostra esperienza è stata positiva? State aspettando la compatibilità di app specifiche? Fatecelo sapere nei commenti e nel nostro gruppo Facebook Android Auto Italia.

Commenta