Addio Dirty Unicorns: uno dei pilastri del modding chiude

Vincenzo Ronca

Arriva una notizia che non farà piacere ai nostri lettori più affezionati ed esperti di modding, dato che uno dei pilastri storici del modding, e in particolare delle custom ROM, ha deciso di abbandonare definitivamente il campo.

Parliamo di Dirty Unicorns, il team di sviluppo di custom ROM che negli anni precedenti ha offerto diverse alternative a tanti smartphone Android. Il team ha infatti annunciato su Twitter che sta per spegnere definitivamente i propri server. Questo significa che nessuna delle sue custom ROM sarà più disponibile al download, così come non verrà più fornito supporto o aggiornamenti a coloro che le hanno installate sui propri device.

LEGGI ANCHE: ASUS ROG Phone 5, la recensione

La decisione arriva in risposta a diverse difficoltà logistiche e organizzative all’interno del team Dirty Unicorns. Il team ha anche assicurato che si tratta di un vero e definitivo addio, e non di un pesce d’aprile come accaduto in passato.

C’è anche da dire che ultimamente le custom ROM Dirty Unicorns avevano perso gran parte del loro precedente appeal, dato che il supporto e gli aggiornamenti erano stati ridotti drasticamente rispetto agli anni d’oro.

Fonte: Dirty Unicorns (Twitter)