HTC continua a frantumare record personali: febbraio 2021 è stato il mese con il fatturato più basso

Filippo Morgante

Il produttore taiwanese HTC, dopo aver fatto registrare tre mesi consecutivi di crescita per quanto riguarda le entrate, è tornato ai suoi recenti standard, facendo segnare un consistente calo nelle vendite.

LEGGI ANCHE: Android 11 galoppa negli USA: e in Italia?

L’ex gigante degli smartphone è riuscito a fatturare solamente 8,06 milioni di dollari di entrate durante il mese di febbraio 2021, che si posiziona così al primo posto dei peggiori mesi per fatturato della storia di HTC. Fino ad ora, il peggior mese di HTC era stato luglio 2020, quando l’azienda aveva incassato appena 9,9 milioni di dollari.

La speranza dell’azienda era quella che il suo primo smartphone 5G potesse far segnare un’inversione di tendenza, ma così non è stato, e sembra che il lancio di Wildfire E Lite e Desire 21 Pro 5G non abbia impattato il mercato come previsto. I numeri sono impietosi anche se confrontati con quelli dello stesso mese del 2020, quando la società fatturava 14,8 milioni di dollari, rispetto al quale c’è stato un calo del 45,7%.

Via: Phone Arena