Android Auto: più integrazione con l'Assistente Google nel prossimo futuro

Android Auto: più integrazione con l'Assistente Google nel prossimo futuro
Gabriele Rizzo
Gabriele Rizzo

Sono mesi decisamente intensi quelli che sta attraversando Android Auto. Da una parte Google sta rilasciando agli utenti nuove funzionalità per la sua app di connessione di telefoni Android all'automobile e dall'altra sta attivamente collaborando con gli sviluppatori di app per migliorare l'esperienza d'uso del sistema.

Uno dei partner più attivi nel proporre idee e suggerimenti al colosso di Mountain View è TomTom. La nota società di navigazione satellitare sta portando le sue app su Android Auto, grazie alla nuova libreria per lo sviluppo di app di terze parti, e sta prontamente segnalando, sull'issuetracker dedicato, bug e limitazioni della libreria.

In particolare, in una segnalazione aperta nella giornata di ieri, TomTom ha fatto notare di come l'integrazione tra Google Assistant e Android Auto potrebbe essere decisamente potenziata rispetto alle azioni che può svolgere in questo momento:

In questo momento è possibile solamente chiedere di avviare una navigazione verso un luogo. Non sarebbe possibile avere più interazione con cosa c'è sullo schermo?

Ad esempio:

  1. Quando vi è un menù con una lista
  • "Seleziona l'opzione X", oppure "Seleziona l'elemento X"
  • "Leggimi tutte le opzioni"
  1. Quando si è nell'interfaccia di ricerca
  • "Ricerca l'elemento X"
  1. Stato della navigazione
  • "Cancella navigazione", "Cancella il percorso"
da TomTom

Un'idea molto interessante, soprattuto considerando che Android Auto è un sistema pensato per essere prevalentemente usato con i comandi vocali (se funzionassero sempre...) ma che, in questo momento, offre una scarna interazione con le app di terze parti attraverso l'uso della voce. Inoltre sarebbero degli ottimi comandi per migliorare l'interazione in sistemi che inibiscono l'uso del touchscreen in movimento.

La risposta di Google non si è fatta attendere:

Grazie per questo feedback. Nei nostri piani ci sono maggiori interazioni con Google Assistant, rimanete sintonizzati.

Insomma sembra che Google abbia uno spirito decisamente collaborativo verso i partner che stanno sviluppando le app per Android Auto, e ci auguriamo che potremmo presto dare più comandi vocali all'Assistente Google, magari non solamente circoscritti alle app di navigazione, nel nome di una maggiore sicurezza e una minore interazione con lo schermo dell'automobile.

Fonte: Issue Tracker

Commenta