Google cessa la vendita di Cardboard. Ne avete mai provato uno?

Enrico gargiulo

Correva l’anno 2014 quando Google metteva in vendita, per la prima volta, i suoi dispositivi super economici per fare esperienza della VR (realtà virtuale): realizzato principalmente in cartone, questo semplice visore fu sin da subito duplicato da tantissimi produttori più piccoli e non era difficile reperirne un template via internet per potersene realizzare una copia in casa propria.

Malgrado ciò e nonostante la digievoluzione in DayDream proposta dalla stessa società appena due anni più tardi, l’interesse mostrato nei confronti di questi strumenti non è stato altissimo: dopo aver trasformato il progetto in Open-Source nel 2019, rendendo pubblico l’SDK di Cardboard, Google era poi passato dal venderne in singole unità alla sola vendita in blocco. È recentissima, però, la notizia di un arresto totale delle vendite.

LEGGI ANCHE: Recensione di DayDream VR

Qualora però aveste pensato di recente di acquistarne uno, o steste scoprendo solo oggi di questo progetto, potete ancora provarlo tramite varianti di produttori terzi. Google stessa ha raccolto in una pagina i collegamenti per reperirne di simili.

Via: Androidpolice