Il display di Google Pixel 5 delude le aspettative di DxOMark

Vito Laminafra

Presentato a ottobre 2020 e mai arrivato in Italia ufficialmente, Google Pixel 5 ha stupito un po’ tutti per le sue caratteristiche “atipiche” e non proprio da top di gamma. Il dispositivo è passato dalle mani di DxOMark per un test approfondito per quanto riguarda il display.

LEGGI ANCHE: Recensione Google Pixel 5

Queste le caratteristiche del pannello:

  • Tecnologia OLED e vetro Gorilla Glass 5
  • Display da 6 pollici  (~86% rapporto dimensioni-schermo)
  • Risoluzione di 1080 x 2340 pixel
  • Aspect ratio: 19.5:9, ~432 ppi
  • Refresh rate a 90 Hz

Nei vari test portati avanti dal sito, Pixel 5 totalizza un punteggio di 74 punti: non altissimo, considerando che il dispositivo è il top di gamma dell’azienda, e che lo posiziona dietro a Oppo Find X2 Pro e Xperia 5 II.

Lo schermo mostra una buona gestione dei colori e riesce ad adattarsi alle varie condizioni di luce ambientale in maniera molto veloce e precisa. Le immagini appaiono accurate ed è presenta un’ottima fluidità anche nei video, che non perdono frame durante la visione. Di contro, c’è poco contrasto e la sotto la luce diretta del solo tende ad alterare le immagini e soprattutto i filmati e anche in sequenze molto rapide, come nei videogiochi, il display a volte fatica a tenere testa.

Fonte: DxOMark
Google Pixel 5

Google Pixel 5

8.2

  • CPU
    octa 2.4 GHz
  • Display
    6" FHD+ / 1080 x 2340 px
  • RAM
    8 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    4080 mAh
DxOMark