App

Clubhouse sul Play Store? C'è, ma è l'app "sbagliata"

Clubhouse sul Play Store? C'è, ma è l'app "sbagliata"
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Clubhouse è il social network del momento, arrivato dal nulla quatto quatto sta facendo molto parlare di sé attirandosi le attenzioni generali e quelle di qualche personaggio importante nel mondo della tecnologia come Elon Musk. Anche Mark Zuckerberg ha dimostrato di aver apprezzato il modello di interazione basato solo sulla voce proposto dal nuovo social e ha già iniziato i lavori per introdurre qualcosa di simile in Facebook.

Normale quindi che molti utenti stiano cercando l'applicazione anche sul Play Store dove però è possibile trovare solo l'app "sbagliata".

Clubhouse infatti è anche il nome di un servizio per la gestione collaborativa di gruppi di lavoro e viene proposta come prima (e unica) opzione a chi cerchi la fatidica parola sullo store di Google.

Questo ha consentito alla piccola app di balzare immediatamente nella classifica delle applicazioni gratis più scaricate, passando dai soli 100.000 download dello scorso 26 gennaio a oltre un milione oggi. Curioso come in così tante persone abbiano potuto prendere un abbaglio senza riconoscere né l'icona, né sfogliare immagini o consultare la descrizione nel Play Store prima di passare all'installazione (evidentemente in maniera compulsiva).

Ricordiamo ai più distratti che il "vero" Clubhouse al momento è disponibile solo su iOS per iPhone e solo su invito di qualcuno che è già iscritto. La scelta di questa strategia non sembra dovuta tanto a una consapevole strategia di marketing per aumentare l'hype, quanto alle necessità di mantenere bassi i volumi in un momento in cui l'app è ancora in beta testing. La versione per Android arriverà comunque, anche se non c'è una data e probabilmente bisognerà attendere mesi. Clubhouse sarà ancora sulla cresta dell'onda per allora?

style="text-align: center; min-height: 50px;"

style="text-align: center; min-height: 50px;"

Via: HDBlog

Commenta