Uno smartphone con un sensore fotografico per angolo? Xiaomi ci starebbe pensando (foto)

Una disposizione curiosa, ma che avrebbe un suo specifico senso
Uno smartphone con un sensore fotografico per angolo? Xiaomi ci starebbe pensando (foto)
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Ormai i nostri lettori sono abituati a leggere di notizie di brevetti emersi che mostrano dispositivi dalle forme futuristiche, immagini fantastiche (forse anche poco realizzabili nel concreto) e soluzioni fantasiose. Xiaomi, come tutti i maggiori produttori, ogni anno registra una buon quantità di questi brevetti il cui scopo è non solo registrare una proprietà intellettuale su cui si sta lavorando, ma anche scommettere su possibili sviluppi tecnologici per avvantaggiarsi sulla concorrenza.

Il design dello smartphone riportato dal WIPO (la World Intellectual Property Organization anche nota in Italia come Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale) è piuttosto originale e mostra un telefono con un comparto fotografico disposto ai quattro angoli del retro. Da quando i sensori fotografici hanno iniziato ad aumentare siamo stati abituati a vederli comunque raggruppati insieme. In questo caso invece la loro posizione è esattamente opposta ossia ognuno è il più lontano possibile dagli altri.

Il motivo di tale scelta non è puramente estetico, ma riguarda la caratteristica della fotocamera stessa. Questa distribuzione infatti consentirebbe di catturare al meglio la tridimensionalità degli oggetti tanto in fotografia quanto in video. Probabilmente non rappresenterebbe una soluzione ideale per una presa comoda, ad ogni modo, se mai dovessimo vedere davvero uno smartphone del genere, potrebbe essere indirizzato più che altro a utenti con specifiche esigenze.

Mostra i commenti