Uno sviluppatore sta lavorando per portare il supporto al kernel Linux su OnePlus 6 e 6T

Filippo Morgante

Uno dei tanti vantaggi che gli smartphone OnePlus possono offrire ai loro acquirenti è l’ampio supporto allo sviluppo software di terze parti fornito dalla comunità di sviluppatori. L’azienda è infatti nota per rilasciare puntualmente il codice sorgente kernel, fattore che favorisce il proliferare di ROM per questi dispositivi e li rende famosi nella comunità degli sviluppatori.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 11 5G in Italia: abbiamo la data di lancio ufficiale

Sono passati quasi tre anni dal lancio della serie OnePlus 6, ma se avete ancora un OnePlus 6 o un OnePlus 6T, potreste essere presto in grado di avviarlo con il kernel Linux. Uno sviluppatore indipendente di nome Caleb Connolly, ha infatti lavorato duramente sul kernel Linux per questi due dispositivi. Caleb ha già ottenuto l’importante risultato di avviare con successo il suo postmarketOS sugli smartphone in questione.

Caratteristiche come Bluetooth, Wi-Fi e accelerazione 3D sono già funzionanti allo stadio attuale di sviluppo, aiutati anche dalla presenza del processore Qualcomm Snapdragon 845. La cosa più interessante è che gli utenti potranno addirittura fare il dual-boot di postmarketOS e Android utilizzando l’installer personalizzato creato dallo sviluppatore.

Via: xda
OnePlus 6

OnePlus 6

8.8

  • CPU
    octa 2.8 GHz
  • Display
    6,3" FHD+ / 1080 x 2280 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    16 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    16 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    3300 mAh
OnePlus 6T

OnePlus 6T

  • CPU
    octa 2.8 GHz
  • Display
    6,41" FHD+ / 1080 x 2340 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    16 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    16 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    3700 mAh