La prima mossa da indipendente di Honor era scontata: torneranno i servizi Google

La prima mossa da indipendente di Honor era scontata: torneranno i servizi Google
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Alla fine dello scorso abbiamo visto concretizzarsi la cessione ufficiale di Honor da parte di Huawei, dopo anni di partnership. Tale separazione implica dei risvolti anche nell'ambito del ban inflitto dal governo USA a Huawei, e nelle ultime ore ne abbiamo avuto la conferma.

Il CEO di Honor, George Zhao, ha appena riferito che per Honor non vi è alcun motivo per non tornare in partnership con Google. Il ban applicato dal governo statunitense a Huawei aveva infatti colpito anche Honor, la quale si è dovuta attenere alle restrizioni finché rimasta associata al colosso cinese. Ora che tale associazione non esiste più, Honor può tornare a stringere affari con Google, e sembra ben disposta a farlo.

Il CEO di Honor ha aggiunto di essere già in trattativa con Google per ripristinare la partnership. Google era proprio il nome mancante tra le grandi aziende statunitensi con le quali Honor ha già riferito di voler tornare in affari: tra queste ci sono Intel, AMD, Qualcomm e MediaTek (che però ha sede a Taiwan).

Se anche l'accordo con Google dovesse andare in porto, vedremo i nuovi smartphone Honor con a bordo i Google Mobile Services. Vi terremo aggiornati sui prossimi sviluppi.

Via: GSM Arena
Fonte: South China

Commenta