Android Auto: molti bug risolti da un aggiornamento dell’app Google

Gabriele Rizzo

Una gran parte di errori che hanno impattato negativamente sull’esperienza di Android Auto in lingua Italiana sembrano finalmente rientrati a seguito di un aggiornamento dell’app Google rilasciato sul Play Store.

Dalle numerose segnalazioni che ci stanno arrivando in queste ore sul nostro gruppo Facebook Android Auto Italia, e anche da alcune prove effettuate sui nostri dispositivi, sembra che l’ultimo aggiornamento dell’app Google, che è la responsabile di molte funzioni di Android Auto, abbia apportato diversi miglioramenti sull’uso dell’Assistente Google mentre si è alla guida.

Alcuni problemi hanno afflitto Android Auto veramente per molto tempo ma alcuni sono comparsi solo di recente, e ora risultano risolti.

In particolare, con la versione 12.2.8, abbiamo notato questi miglioramenti:

  • È di nuovo possibile chiedere a Google Assistant di riprodurre un artista, un album o una canzone. Questo comando è iniziato a non funzionare più circa una decina di giorni fa, ma ora sembra funzionare di nuovo regolarmente.
  • Anche il comando per la riproduzione di radio è ora funzionante. Questo comando si è rotto in concomitanza con il comando citato sopra, ma ora, chiedere di riprodurre una stazione radio attraverso una app di streaming radiofonico è di nuovo possibile.
  • È tornato disponibile il comando per riprodurre playlist. In questo caso, il fix si è fatto attendere un po’ più a lungo, visto che le prime segnalazioni riguardo il non funzionamento di questo comando sono arrivate già da circa un mese. Ora il comando sembra funzionare senza problemi.
  • Le notizie sono finalmente ascoltabili su Android Auto. Questa funzionalità è rimasta non funzionante in lingua Italiana per oltre un anno di tempo. Finalmente Google ha posto rimedio e ora, sia che lo si chieda tramite comando vocale, sia richiamando l’icona sulla home di Android Auto, finalmente Google Assistant procede con la lettura delle news impostate nell’Assistente Google.

Purtroppo, dobbiamo ancora segnalare dei comportamenti spiacevoli che rimangono tutt’ora irrisolti (o meglio, che possono essere risolti solamente cambiando la lingua di sistema dello smartphone su Inglese, Stati Uniti).

  • La punteggiatura usata da Android Auto per la composizione di messaggi, qualunque app si stia usando, risulta sempre troppo eccessiva. Anche senza aver dettato alcun segno di punteggiatura, l’Assistente Google inserisce della punteggiatura in modo totalmente arbitrario, andando a convertire, il più delle volte, l’originale semantica di un messaggio. Questo comportamento viene totalmente risolto se il telefono è impostato in lingua inglese.
    Ad esempio, comporre un messaggio semplicemente dettando “Mamma sono arrivato tutto ok”, diventa automaticamente “Mamma sono arrivato. Tutto ok?” senza possibilità di cambiare questo comportamento.
  • “Grazie”: alzi la mano chi ha provato a comporre un messaggio di testo ringraziando qualcuno. Non ci siete riusciti, vero? Questo perché Google Assistant, inspiegabilmente, ignora automaticamente la parola “grazie” durante la composizione dei messaggi. Questo comportamento è osservabile esclusivamente su Android Auto in lingua Italiana visto che, interagendo con l’Assistente direttamente sullo schermo del telefono, la parola viene correttamente inserita nel messaggio.
  • Nulla da fare ancora per le routine dell’Assistente Google. Dando il comando per eseguire una routine impostata, risulta in una risposta che informa del mancato supporto del dispositivo. Tuttavia, impostando il telefono in Inglese (Stati Uniti), il dispositivo è magicamente compatibile.

Tutte queste discrepanze sono state già segnalate a Big G in un post sul forum di Android Auto, ma sembra che dobbiamo ancora attendere per averle funzionanti in maniera corretta.

Insomma sembra che Google abbia visto il nostro video lamentela sulle parecchie funzionalità di Android Auto rotte. Speriamo che la risoluzione di queste problematiche non sia solo di natura temporanea ma, soprattutto, speriamo che Google metta presto una pezza anche agli altri problemi esposti.

Anche voi avete ricevuto questo aggiornamento? Avete avuto la possibilità di provare se questi comandi funzionano sulla vostra auto? Fatecelo sapere nei commenti e nel nostro gruppo Facebook Android Auto Italia.

Android Auto