Android 12 permetterà una condivisione delle credenziali Wi-Fi ancora più semplice (aggiornato: novità per il gaming)

Vincenzo Ronca -

A partire dal rilascio di Android 10 Google ha introdotto un’utile funzionalità per condividere in modo rapido le credenziali di accesso alle reti Wi-Fi private, la quale si basa sulla lettura del codice QR.

Tale modalità è sicuramente comoda ma ulteriormente semplificabile: la condivisione tramite QR code implica il poter inquadrare il codice con un altro smartphone e soprattutto implica una condivisione non completamente privata perché anche altri, oltre al destinatario scelto, potrebbero sfruttare il codice per accedere alla rete. Pertanto Google sta sviluppando una modalità di condivisione ancora più semplice e privata.

LEGGI ANCHE: Cyberpunk 2077, la recensione

La novità dovrebbe arrivare con Android 12, stando ai nuovi riferimenti trovati nel codice AOSP, e consiste nella condivisione delle credenziali tramite Nearby Share, il nuovo protocollo di condivisione che Google ha implementato in Android. Non è certo quando arriverà tale feature al pubblico, probabilmente la vedremo in una delle prime Developer Preview della nuova versione del robottino verde.

Aggiornamento20/01/2020 ore 22:57

Con Android 12 potrebbero arrivare interessanti novità anche per coloro che usano lo smartphone per giocare, collegando dei controller Bluetooth. Stando ad alcuni recenti commit emersi nel codice AOSP, con Android 12 potrebbe finalmente arrivare un supporto a varie modalità di vibrazione per i controller Bluetooth collegati allo smartphone durante il gioco.

Tali personalizzazioni del motore della vibrazione dovrebbero permettere la modulazione in ampiezza, in modo da fornire effetti di gioco più realistici. Al momento non è noto quali potranno essere le tipologie di controller Bluetooth che supporteranno tale feature. Ci si aspetta comunque che quelli più diffusi lo saranno.

Via: XDA (1), (2)Fonte: AOSP (1), (2)