Ora che Samsung Galaxy S21 è quasi qui, iniziamo a immaginare come sarà Galaxy Note 21 Ultra 5G (video e foto)

Roberto Artigiani

Ormai la presentazione della serie Galaxy S21 è questione di giorni, quasi di ore e visto che già sappiamo praticamente tutto sui nuovi top di gamma di casa Samsung, perché non iniziare a immaginare come sarà il successivo modello? Dopo diverse ipotesi che la davano per spacciata la famiglia Galaxy Note sembra invece prepararsi per un ritorno in grande stile, almeno stando ai colleghi olandesi di Let’s Go Digital che hanno ottenuto informazioni confidenziali da un dipendente dell’azienda coreana informata dei fatti.

Quest’anno i nuovi Galaxy S21 arriveranno un poco prima rispetto alla usuale presentazione per lasciare spazio a Galaxy Z Flip 2. Nella stessa maniera i prossimi Galaxy Note 21 potrebbero essere svelati in anticipo per fare posto alla terza generazione di Galaxy Fold prevista per l’autunno. Se così fosse potremmo saperne tutto già nella tarda estate, verso fine agosto.

Ad ogni modo basandosi sulle informazioni ricevute e mischiandole con voci più solide circolate finora e un po’ di speranze e proiezioni, ne è venuto fuori un quadro piuttosto nitido (anche se tutto da confermare). I render che potete ammirare qui sotto rispondono a questa logica, nonostante mimino situazioni realistiche sono totalmente immaginati.

Parlando di specifiche tecniche i prossimi Galaxy Note 21 potrebbero presentarsi in coppia: una variante standard si andrebbe ad affiancare a una versione Ultra potenziata in diversi aspetti. Entrambi dovrebbero adottare uno stile estetico più da utenti business, con un design squadrato, schermo curvo, cornice in metallo e retro in vetro. Il display dovrebbe recuperare le dimensioni di Galaxy S20 Ultra con un pannello AMOLED da 6,9″ con risoluzione QHD+ a 120 Hz e almeno 1.600 nits.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi 11 è ufficiale!

A livello fotografico il comparto posteriore sarebbe composto da un sensore principale da 108 MP f/1.8, una lente grandangolare a 120° da 12 MP e due teleobiettivi da 10 MP uno con zoom ibrido 10x e uno da 3x con autofocus laser. La selfie camera invece dovrebbe restare posizionata in un foro al centro dello schermo superiore, ma c’è anche la (poco probabile) possibilità di vedere approdare già un sensore integrato al di sotto del display.

La qualità di cattura delle immagini statiche e in movimento dovrebbe essere potenziata portando i video ad 8K @30 fps o perfino a 60 fps (contro gli attuali 24). Passando all’hardware il processore sarà molto probabilmente senza tante sorprese l’ultimo Qualcomm Snapdragon 888 5G, mentre la variante europea dovrebbe continuare a puntare su un rinnovato Exynos 2100, che promette scintille. La RAM rimarrebbe ferma a 12 GB (scarse le possibilità di vedere un modello con 16 GB) con 256 GB o 512 GB di spazio di archiviazione.

Per quanto riguarda il software ci sono pochi dubbi sulla presenza di Android 11 con l’ultimissima ONE UI 3.1. Per quanto riguarda la connettività infine sembra confermata la definitiva scomparsa del jack da 3,5 mm così come dello slot per schede microSD, e, seguendo l’esempio di Apple, sia il caricatore che le cuffiette verrebbero rimosse dalla confezione di vendita.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Fonte: Let's Go Digital