L'app per Android Auto per avviare la navigazione verso i contatti in rubrica

L'app per Android Auto per avviare la navigazione verso i contatti in rubrica
Gabriele Rizzo
Gabriele Rizzo

Con l'arrivo di nuovi Navigatori compatibili con Android Auto, una funzione che rimane esclusiva di Google Maps è l'avvio di una navigazione verso l'indirizzo di un contatto salvato in rubrica. L'unico modo per poter fare quest'operazione è tramite lo schermo del telefono e con una ricerca nell'app contatti, dunque non il massimo della sicurezza a cui Android Auto tanto aspira.

Tutto ciò però cambia con Nav2Contacts, una nuova app sviluppata appositamente per Android Auto con le nuove librerie di Google per lo sviluppo di app di terze parti.

La parte più difficile e non esattamente alla portata di tutti è l'installazione. Non essendo un'app distribuita sul Play Store, per far sì che venga rilevata da Android Auto, bisogna "fingere" un'installazione dal Play Store. Quest'operazione può essere compiuta da PC installando, preventivamente, ADB. Se non sapete come fare quest'operazione, seguite questo articolo.

Una volta installato ADB, occorrerà aprire una finestra di terminale (di solito viene aperta automaticamente se si è appena installato ADB) e prima di tutto bisogna assicurarsi che il dispositivo venga letto correttamente.

Dando il comando "adb devices" (senza apici) dovremmo avere una risposta del genere:

List of devices attached

XXXXXXX device

Se la risposta del terminale è come quella appena citata, si è pronti per proseguire. Se non vi è nessun risultato, probabilmente è perché non è stato attivato il "Debug USB" dalle impostazioni sviluppatore del telefono. Se invece esce la scritta "unauthorized" occorre controllare lo schermo del telefono e dare l'autorizzazione all'accesso al debug.

Il secondo passo consiste nello scaricare l'APK di Nav2Contacts da GitHub e aprire la cartella nel quale è stato scaricato.

A questo punto, dobbiamo dare una serie di comandi sempre dalla riga di comando.

  1. Come primo comando occorre scrivere "adb push" (senza apici) seguito da uno spazio. Dopodiché, bisognerà semplicemente selezionare il file APK scaricato dalla cartella dei download (o in qualsiasi altra cartella è stato scaricato) e trascinarlo nella finestra della riga di comando. Verrà automaticamente immesso il percorso del file (alternativamente si può manualmente scrivere il percorso del file, se si ha più dimestichezza). Alla fine del comando dare un ulteriore spazio e scrivere "/data/local/tmp/app.apk" (senza apici). In seguito, eseguire il comando premendo invio. Il comando finale dovrebbe somigliare a questo:
    adb push C:\Users\user\Downloads\Nav2Contacts-release.apk /data/local/tmp/app.apk
  2. A questo punto dobbiamo eseguire l'installazione impostando il Google Play Store come origine dell'installazione. Dal terminale, dare il comando
    adb shell pm install -i "com.android.vending" -r /data/local/tmp/app.apk
  3. Quando l'installazione andrà a buon fine, il terminale risponderà con "Success". A questo punto, possiamo eliminare l'APK temporaneamente spostato sul telefono con il comando
    adb shell rm /data/local/tmp/app.apk

A questo punto basterà aprire l'applicazione sullo smartphone e concedere i permessi necessari, e l'app sarà pronta per l'utilizzo su Android Auto.

Se da una parte l'installazione non è propriamente immediata, dall'altra parte il suo funzionamento è abbastanza semplice:

  1. Come primo passo, aprire l'app di navigazione per Android Auto che si vuole utilizzare per la navigazione. Questo passo è da eseguire solamente se si vuole utilizzare un'app diversa da quella che viene aperta all'avvio di Android Auto (o quella utilizzata per ultima).
  2. A questo punto aprire Nav2Contacts e cercare un contatto
  3. Premere sul risultato
  4. L'app proporrà di avviare la navigazione verso l'indirizzo impostato in rubrica e lo farà con l'ultima app di navigazione usata per Android Auto

Purtroppo, al momento, il secondo passo è eseguibile solamente ad auto ferma. Questo perché per ora l'unico modo per immettere del testo è tramite la tastiera (che viene disattivata da Android Auto quando si è in marcia) e non vi è nessun supporto ai comandi vocali. Manca anche una cronologia delle ricerche recenti in modo da saltare, di fatto, l'immissione da tastiera, tuttavia la lista viene popolata con i contatti impostati tra i preferiti della rubrica, dunque la navigazione verso uno di questi contatti è sempre permessa.

Insomma un'app che, grazie alle librerie di sviluppo fornite da Google, dà un valore aggiunto ad Android Auto, offrendo una soluzione molto efficace ad una mancanza delle app di navigazione per Android Auto.

Ci auguriamo che, in una prossima versione, venga migliorata la fruibilità dell'app, per poter fornire agli utenti dell'app la possibilità di impostare una navigazione verso un contatto anche in movimento.

Fonte: GitHub

Commenta