Galaxy Buds Pro potranno competere su ogni fronte con AirPods Pro: ci sarà anche lo Spatial Audio (foto)

Galaxy Buds Pro potranno competere su ogni fronte con AirPods Pro: ci sarà anche lo Spatial Audio (foto)
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

È ormai chiaro che Samsung riesce a tenere testa ad Apple anche nel settore delle cuffie wireless, con la gamma Galaxy Buds che ormai da qualche anno offre una valida alternativa alle AirPods della mela. Nelle ultime ore sono trapelati interessanti dettagli sulle nuove Buds che sta per lanciare Samsung.

Si chiameranno Galaxy Buds Pro le nuove true wireless di Samsung e, come avrete intuito dal nome, offriranno qualcosa in più rispetto alle generazioni precedenti, rendendole competitive a fianco delle AirPods Pro di Apple. Le novità sul loro conto arrivano dal recente aggiornamento rilasciato per l'app Galaxy Wearable, la fornirà i strumenti per controllarle da smartphone.

Come le precedenti generazioni di Buds, le Buds Pro avranno un equalizzatore con diversi preset, la possibilità di fornire all'utente la lettura delle notifiche in cuffia, la funzionalità Find my Earbuds e la possibilità di personalizzare i controlli touch sui piccoli padiglioni. Nell'app sono stati anche trovati riferimenti a una più profonda sezione per gestire la cancellazione del rumore, con l'opzione per abilitare gli Ambient Sound, e la novità Voice Detect che abbassa automaticamente i volumi multimediali quando riconosce che l'utente sta parlando.

La novità più rilevante e interessante però si riferisce allo Spatial Audio che Samsung ha sviluppato per le sue Galaxy Buds Pro, il quale sarà disponibile solo quando le nuove true wireless saranno connesse ad uno smartphone Samsung aggiornato ad Android 11.

Le immagini presenti qui in basso mostrano alcuni screenshot delle funzionalità che abbiamo appena descritto. La seconda galleria invece raccoglie i render trapelati sulle nuove Galaxy Buds Pro: ci aspettiamo dunque tre colorazioni diverse, che dovrebbero venire svelate il prossimo 14 gennaio a fianco dei nuovi Galaxy S21.

Via: 9to5Google
Fonte: GitHub

Commenta