Tanti smartphone Xiaomi e Redmi si tuffano nel mondo del modding: ecco quali

Vincenzo Ronca

Arrivano interessanti novità per i possessori di diversi dispositivi Xiaomi e Redmi che sono interessati a tuffarsi nel mondo del modding. Nelle ultime ore il produttore cinese ha rilasciato i sorgenti del kernel relativi a diversi modelli lanciati sul mercato.

Il codice sorgente del kernel è di fondamentale importanza per accedere al modding: tramite questi sorgenti gli sviluppatori indipendenti possono infatti iniziare a creare contenuti di terze parti, come mod, custom recovery e custom ROM, per i relativi smartphone. Di seguito elenchiamo i modelli per i quali Xiaomi ha rilasciato tali sorgenti nelle ultime ore:

LEGGI ANCHE: TicWatch Pro 3, la recensione

Ribadiamo che la novità al momento riguarda gli sviluppatori di terze parti. Pertanto i sorgenti del kernel disponibili al download saranno utili soltanto a coloro che hanno le basi per sviluppare in modo indipendente.

Via: XDA
POCO M3

POCO M3

8.0

  • CPU
    octa 2 GHz
  • Display
    6,53" FHD+ / 1080 x 2340 px
  • RAM
    4 GB
  • Frontale
    8 Mpx
  • Fotocamera
    48 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    6000 mAh
Xiaomi Mi 10T Lite

Xiaomi Mi 10T Lite

  • CPU
    octa 2.2 GHz
  • Display
    6,67" FHD+ / 1080 x 2400 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    16 Mpx ƒ/2.5
  • Fotocamera
    64 Mpx ƒ/1.9
  • Batteria
    4800 mAh
Redmi Note 9 Pro

Redmi Note 9 Pro

8.5

  • CPU
    octa 2.3 GHz
  • Display
    6,67" FHD+ / 1080 x 2400 px
  • RAM
    6 GB
  • Frontale
    16 Mpx
  • Fotocamera
    64 Mpx ƒ/1.9
  • Batteria
    5020 mAh