Con WebADB potete controllare il vostro smartphone da browser

Con WebADB potete controllare il vostro smartphone da browser
Vito Laminafra
Vito Laminafra

ADBAndroid Debug Bridge, è un tool da riga di comando rilasciato da Google che permette di comunicare con lo smartphone ed impartire diversi comandi ad esso. Particolarmente utile per gli sviluppatori, per scovare bug nelle loro app, può risultare un valido strumento anche per gli utenti comuni, che quindi possono eseguire screenshot, installare applicazioni o registrare lo schermo direttamente dal PC.

Questo software però può risultare abbastanza complicato da configurare, soprattutto se non si ha già installato Android Studio o per chi non è avvezzo all'utilizzo di applicazioni da terminale.

Lo sviluppatore Simon Chan ha rilasciato sul suo profilo Github la beta di WebADB, che porta il tool sopracitato nel proprio browser basato su Chromium (quindi come Google Chrome o il nuovo Microsoft Edge), rendendo semplice interfacciarsi con lo smartphone.

Prerequisito fondamentale per l'utilizzo di WebADB è quello di aver attivato l'opzione Debug USB, disponibile nel menù Opzioni sviluppatore delle impostazioni, nascosto di default, che è attivabile cliccando per 7 volte sulla voce Numero build.

Per gli utenti Windows inoltre, è necessario abilitare un flag su Google Chrome: basta inserire l'indirizzo chrome://flags/#new-usb-backend nella barra di ricerca e riavviare il browser.

Fatto ciò, basta collegare lo smartphone al computer e cliccare su Add device: si aprirà una finestra che permetterà di selezionare il dispositivo e poi sarà sufficiente cliccare su Connessione. Sullo smartphone sarà necessario concedere il permesso alla connessione ed il gioco è fatto.

Le funzioni disponibili sono:

  • Vedere le informazioni del dispositivo.
  • Attivare ADB over Wi-Fi per connettere il dispositivo senza cavo (in realtà con WebADB è possibile solo attivare la funzione, ma non la connessione senza fili al servizio).
  • Shell interattiva con cui inviare comandi allo smartphone.
  • File manager.
  • Installazione file APK.
  • Acquisizione screenshot e registrazione schermo (anche se al momento non è possibile salvare il video sul PC, è pur sempre una beta).

Vi lasciamo alla galleria con alcune istantanee di WebADB.

Commenta