Google lancia un nuovo strumento di accessibilità per chi non può parlare né usare le mani (video)

Google lancia un nuovo strumento di accessibilità per chi non può parlare né usare le mani (video)
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Se c'è una cosa per cui la tecnologia si sta dimostrando sempre più utile è venire in aiuto di tutte quelle persone affette da una condizione di disabilità che gli impedisce una normale interazione con l'ambiente e con gli altri. Continuando in un solco che le è familiare, Google ha presentato un nuovo strumento per supportare chi ha difficoltà motorie e non riesce ad esprimersi a voce: "look to speak" è l'ultimo progetto introdotto in Android in tema di accessibilità.

Si tratta di una semplice interfaccia di sintesi vocale che può essere comandata con lo sguardo. Semplicemente guardando a destra, sinistra o in alto si possono scorrere elenchi di frasi che poi il sistema leggerà ad alta voce. Sono testi preconfezionati su cui tuttavia si può intervenire per modificarli e personalizzarli, così come è possibile tarare la sensibilità della rilevazione dello sguardo - anche se per effettuare queste operazioni è comunque necessario essere assistiti da qualcuno che possa interagire toccando lo schermo del dispositivo.

Per rendere il tutto più chiaro anche nelle sue implicazioni pratiche, Google ha pubblicato un paio di video che mettono in scena il funzionamento della novità. Per gli interessati è stata anche creata una piccola guida in pdf da scaricare e stampare per tenerla sempre a portata di mano.

Fonte: Google

Commenta