Studiare e ripassare è più semplice con MindTips: l’app da provare per studenti e non solo (foto)

Vincenzo Ronca

Il mondo delle app Android è molto vasto e una loro categoria riguarda quella delle app utili allo studio. In questo contesto, abbiamo provato MindTips, un’app che si pone l’obiettivo di aiutare gli utenti nello studio, la quale, grazie al suo grado di specificità, è rivolta sia agli studenti liceali e non che ai professionisti. In generale, ne siamo rimasti soddisfatti sebbene ci siano degli aspetti migliorabili, come era lecito aspettarsi per un’app che vuole trattare una vasta gamma di argomenti.

Tantissimi argomenti, anche per professionisti

MindTips è un’app sviluppata con un’interfaccia relativamente moderna e piacevole, al primo avvio richiederà di scaricare un certo quantitativo di dati in locale affinché possa funzionare correttamente. Immaginiamo che si tratti dei dati relativi agli argomenti trattati durante le sessioni di quesiti, per assicurare che l’app risulti funzionante anche offline. Successivamente verrà richiesta la registrazione, accessibile tramite email o account Facebook, per poi iniziare la configurazione iniziale.

Sin dai primi minuti di utilizzo capiamo che MindTips non è rivolta esclusivamente agli studenti: è possibile infatti configurare il proprio profilo come universitario o professionista. La sezione principale dell’app propone un riepilogo degli impegni previsti per la giornata, dato che MindTips prevede anche la possibilità di impostare dei promemoria o degli appuntamenti sul calendario. La barra inferiore vi aprirà le porte alle sezioni più interessanti di MindTips.

Uno strumento interessante è il timer per la concentrazione: abbiamo parlato proprio qualche mese fa della tecnica del pomodoro, la quale prevede sessioni di concentrazione e di lavoro della durata di 25 minuti, proprio lo slot temporale suggerito dal timer di MindTips. Successivamente troviamo la sezione dei quesiti, forse la più interessante: in questa sarà possibile avviare delle sessioni di ripasso o verifica, durante le quali si dovrà rispondere ad una serie di domande a risposta multipla su argomenti specifici entro un certo tempo.

La sezione dei quesiti è divisa in due sotto-sezioni, le quali si riferiscono alle Soft Skills e alle Hard Skills, le quali includono delle sessioni di ripasso rispettivamente meno e più approfondite. Ogni sezione scelta prevede anche una prima parte di ripasso degli argomenti principali, per poi cimentarsi nelle domande. Alla fine del test si otterrà un riepilogo abbastanza sintetico.

Come abbiamo anticipato, MindTips è un’app molto valida, soprattutto perché una tratta una vastissima gamma di argomenti, con un livello di dettaglio considerevole, sia per gli studenti che per i professionisti. Chiaramente non è perfetta: i quesiti che presuppongono della pratica per rispondere, come ad esempio quelli algebrici, si prestano poco all’autovalutazione perché le domande a risposta multipla non prevedono una discussione dei risultati e l’eventuale comprensione dell’errore. D’altra parte, si deve intendere MindTips come uno strumento di ripasso e di autovalutazione, dunque non come un sostitutivo dello studio: se ancora si studia su volumi considerevoli ci sarà pure una ragione.

Il bonus dell’app MindTips consiste nello strumento per la valutazione della propria intelligenza: essenzialmente si tratta di una serie di domande per profilare l’utente, in base ai suoi interessi e in particolare al suo approccio alle varie materie di studio.

Download gratuito

L’app MindTips è disponibile al download gratuito per le piattaforme Android e iOS. L’app non prevede alcun tipo di annuncio pubblicitario, qui sotto trovate il badge per scaricarla dai rispettivi store Android e iOS.