Huawei sempre più verso il lancio nel 2021 della serie P50, alimentata dal Kirin 9000

Federica Papagni

Dalla rete provengono delle anticipazioni sulla nuova serie flagship di Huawei che abbraccia i modelli P50 e P50 Pro. La nuova famiglia di dispositivi pare che verrà lanciata durante il primo semestre del 2021 e sarò alimentata dal Kirin 9000, il chip da 5 nm che troviamo nella serie Mate 40.

A diffondere tali notizie è il giornale coreano The Elec, che ribadisce quanto l’azienda sia sulla buona strada per presentare entro l’arco temporale previsto la sua nuova linea di smartphone, che negli anni scorsi in genere sono stati lanciati intorno a marzo/aprile. Bisogna inoltre riportare alla mente che nel corso dell’anno Huawei è solita lanciare due dispositivi di punta (serie P e Mate), dotati tra l’altro anche del medesimo chipset, ed è su quest’ultimo elemento che i dubbi hanno iniziato a navigare.

LEGGI ANCHE: The Mandalorian in AR

A causa delle restrizioni statunitensi, è stata registrata una scarsa disponibilità del processore Kirin 9000, ed è per questo probabile che la società non abbia abbastanza chip per entrambi i suoi dispositivi top di gamma. Non si è quindi sicuri di come l’azienda abbia intenzione di suddividere le componenti a sua disposizione. Però a dare maggior respiro alla situazione c’è anche la consapevolezza che Huawei non debba più premurarsi di dotare i dispositivi Honor dei chip Kirin, visto che tale filiale è stata venduta.

A causa del basso numero di componenti, voci precedenti hanno alimentato l’idea che Huawei voglia ripiegare verso Qualcomm ma soprattutto MediaTek, in particolare ritenevano che la serie P50 sarebbe stata basata sul SoC di quest’ultima (probabilmente il Dimensity 2000).

Altre indiscrezioni tendono anche a confermare che Samsung e LG forniranno pannelli OLED per Huawei P50. Non è chiaro però se la società abbia intenzione di realizzare altre unità di smartphone della serie Mate 40.

Via: PhoneArena