Abbiamo provato CarDroid, la chiavetta che trasforma Android Auto in un mini PC Android (video)

Emanuele Cisotti -

Avevamo parlato qualche settimana fa di un prodotto molto particolare che era approdato su Indiegogo. Parliamo di CarDroid una chiavetta USB che sembra un caricatore USB per accendisigari. Quello che fa, per chi ne capisce un po’ di tecnologia è quasi magia: avvia un Mini PC Android all’interno del sistema di infotainment della propria Auto, senza dover installare nulla e senza fare nessuna modifica all’auto.

CarDroid sfrutta qualche “falla” del sistema Android Auto per avviarsi ed è per questa ragione che i due requisiti fondamentali per il suo funzionamento sono la presenza di Android Auto nativo a bordo e che lo schermo dell’auto sia touch (che il touch funzioni in Android Auto). Si collega tramite USB all’auto (usando la stessa porta compatibile con lo smartphone) e si avvia poi il tutto come avviereste il vostro classico Android Auto. Al posto del classico sistema progettato da Google si avvierà invece CarDroid. Il caricamento è rapidissimo e poi avremo subito a disposizione un’interfaccia touch che le poche app preinstallate: Waze, Maps, YouTube e YouTube Music. Abbiamo poi anche un file manager, che probabilmente ci permetterà di installare altri apk. Purtroppo come vedrete il nostro è stato solo un breve contatto per ora e contiamo di riprovarla in modo più approfondito nelle prossime settimane.

Questa è l’occasione quindi per farci un po’ di domande sul prodotto, anche se proveremo comunque a rispondere a qualche primo dubbio. Una volta avviato CarDroid questo non avrà accesso ad internet e dovrete quindi utilizzare il vostro smartphone in modalità tethering per ricevere connessione dati. In più dovrete collegare lo smartphone tramite Bluetooth per poter utilizzare la funzionalità relativa alle telefonate. In questo caso però il microfono utilizzato sarà quello di CarDroid e non quello dell’auto.

Vi lasciamo ad un primo video e usate lo spazio dei commenti per farci sapere cosa vorreste sapere. Al momento il progetto è ancora presente su Indiegogo (per 9 giorni) e il prezzo di partenza (per la versione con meno, RAM, memoria interna e processore quad core) è di 62€.

Come detto nel video comunque il prodotto abilita anche funzioni che non dovreste mai usare quando il veicolo è in movimento.

Aggiornamento

Abbiamo parlato della notizia anche nel nostro podcast, Il Tech delle Cinque

Ascolta “È ora di dire addio ai Galaxy Note?” su Spreaker.

Android Auto