Addio Android Auto per smartphone: la modalità alla guida di Assistant è finalmente in rollout! (aggiornato)

Nicola Ligas -

L’arrivo della modalità alla guida di Google Assistant, che andrà di fatto a rimpiazzare l’esperienza Android Auto su smartphone, era nell’aria, ed il rollout a quanto pare è finalmente iniziato.

Il modo più veloce per controllare se aveste la nuova modalità alla guida, annunciata al lontano Google I/O 2019, è quello di andare nelle impostazioni di Google Maps (all’interno dell’app, premete in alto a destra sul vostro avatar e quindi su impostazioni) alla voce “Impostazioni navigatore”. Qui avrete una riga relativa alle impostazioni dell’Assistente Google. Se il suo sottotitolo fa esplicito riferimento alla modalità alla guida, allora significa che ce l’avete, altrimenti dovrete aspettare. Il rollout infatti non sembra legato ad una precisa versione di Maps, e nemmeno dell’app Google, ma probabilmente va autorizzato lato server da BigG stesso.

Qui sotto in galleria trovate una serie di screenshot catturati da XDA, che mostrano un’interfaccia diversa da quella presentata al Google I/O 2019, ma del resto è passato così tanto tempo che è anche normale ci sia stato un redesign. Al momento però non abbiamo ancora ricevuto segnalazioni dall’Italia, quindi tenete d’occhio Google Maps e fateci sapere se qualcuno di voi avesse già la “nuova” modalità alla guida.

Aggiornamento17/11/2020

C’è voluto un mese esatto ma alla fine Google ha annunciato il rilascio della Driving Mode di Assistant, seppure in “early preview” e solo in inglese negli Stati Uniti.

Ci va insomma molto cauto BigG, nonostante il tempo passato da quando fu presentata questa funzione (ormai un anno e mezzo fa). Da una parte speriamo almeno che serva a rendere l’esperienza impeccabile, perché quella di Android Auto è ben lontana dall’esserlo, ma dall’altra è sconsolate constatare che dopo 18 mesi ancora siamo fermi a questo punto.

Android Auto