Il modding è anche per Pixel 5: ProtonAOSP è la prima custom ROM compatibile

Vincenzo Ronca

Siamo abituati a parlare di modding soprattutto per i dispositivi che, essendo datati, non vengono più supportati dal punto di vista software dai produttori. Pixel 5 sicuramente non rientra tra questa tipologia di smartphone.

Eppure anche Pixel 5 ha ricevuto la prima compatibilità con una custom ROM. Stiamo parlando di ProtonAOSP, una custom ROM nata dal forum XDA e che è basata sul codice AOSP 11. La custom ROM promette un’autonomia più lunga di quella offerta da Android 11 stock con il quale Pixel 5 arriva sul mercato e delle performance più spinte.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 5, la recensione

Qui sotto trovate l’elenco completo delle feature della ProtonAOSP per Pixel 5, tra le quali vedrete una serie di interessanti personalizzazioni non disponibili su Android stock. A questo indirizzo invece trovate il thread dedicato alla ROM sul forum XDA.

  • Better performance and battery life than stock
  • Refined UI: typography, colors, tweaks, frosted glass blur, custom dark theme
  • Modern default settings: navigation, sounds, safe volume off, etc.
  • Better screenshots: instant key combination, preview dismisses when taking new screenshot
  • Privacy: microG support, quick settings security, internet & sensor permissions, camera & microphone indicators, minor hardening from GrapheneOS
  • Usable default apps: clock, calculator, contacts, messaging, phone apps from LineageOS with custom UI tweaks
  • Power user convenience: memory usage in Settings, advanced settings expanded by default
  • Performance: Vulkan UI rendering, reduced APEX overhead, optimized memory pinning, responsive animations
  • Reduced system notification clutter and annoying prompts

Fonte: XDA
Google Pixel 5

Google Pixel 5

8.2

  • CPU
    octa 2.4 GHz
  • Display
    6" FHD+ / 1080 x 2340 px
  • RAM
    8 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12,2 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    4080 mAh
AOSP