Il mercato smartphone di Sony non è più in contrazione: futuro roseo o mera illusione?

Edoardo Carlo Ceretti Il prossimo obiettivo è tornare a crescere, ma il contesto mondiale non depone a favore del gigante nipponico.

Arriva finalmente una buona notizia sul fronte smartphone per Sony. Dopo quasi cinque anni di costante contrazione, che ha imposto ai vertici aziendali di sfrondare la sua divisione mobile per far fronte alle perdite, Sony è riuscita a fermare l’emorragia e a trovare una sua stabilità. I numeri assoluti però, rimangono poca cosa in confronto a quelli dei grandi colossi del settore.

Nel terzo trimestre del 2020, Sony ha spedito circa 600 mila smartphone Xperia, generando un fatturato di 759,46 milioni di dollari, di fatto in linea con lo stesso periodo del 2019. Un dato comunque incoraggiante, considerando che quest’anno il mercato smartphone (e non solo) è piagato dall’emergenza sanitaria globale, che ha rallentato un po’ tutto il settore.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia 1 II, la recensione

C’è quindi speranza che si possa trattare di una base per pianificare la risalita in un mercato che un tempo vedeva Sony come un importante concorrente e che invece oggi la relega a un ruolo di secondo piano. Un vero peccato, dato il blasone dell’azienda nipponica e la bontà degli smartphone lanciati sul mercato, su tutti Xperia 5 II, che ci è piaciuto particolarmente (non perdetevi la nostra recensione).

Tornare ai fasti di un tempo non sarà per nulla facile, date le sabbie mobili da cui il mercato smartphone dovrà sapersi rialzare e data l’agguerritissima concorrenza cinese, ma i più ottimisti possono intravedere una luce in fondo al tunnel.

Via: Phone ArenaFonte: Sony
Sony Xperia 5 II

Sony Xperia 5 II

8.7

  • CPU
    octa 2.84 GHz
  • Display
    6,1" FHD+ / 1080 x 2520 px
  • RAM
    8 GB
  • Frontale
    8 Mpx ƒ/2.0
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.7
  • Batteria
    4000 mAh