Xiaomi si porta avanti con i lavori: spunta in rete Redmi K40, animato da un SoC che presto farà parlare di sé

Edoardo Carlo Ceretti

La generazione di smartphone 2021 inizia a prendere forma, con tutti i principali produttori al lavoro sottotraccia per confezionare i nuovi modelli che debutteranno nei prossimi mesi. Fra questi, non può di certo mancare Xiaomi, che ha fatto dell’incessantismo una vera e propria filosofia aziendale. E in rete sono già apparsi i primi indizi di uno smartphone che si preannuncia molto interessante.

Nome in codice M2011K2C, in rete molti concordano ad attribuirgli il nome di Redmi K40, prossimo smartphone di punta della fascia media del produttore cinese. La grande novità che dovrebbe portare in dote riguarderà il SoC: secondo le indiscrezioni sarà animato dallo Snapdragon 775G, successore del glorioso Snapdragon 765G, che ha furoreggiato per tutto il 2020, portando per la prima volta la connettività 5G nella fascia media del mercato.

LEGGI ANCHE: Black Friday 2020

Qualcomm ha organizzato un evento per il prossimo 1° dicembre, durante il quale il grande protagonista sarà senz’altro il chip top di gamma Snapdragon 875, ma il suo spazio saprà ritagliarselo anche lo Snapdragon 775G. È probabile che, di lì a poco, Xiaomi annuncerà anche questo Redmi K40 – che, come da tradizione, arriverà in Europa con un altro nome commerciale – aprendo le danze della nuova generazione di smartphone.

Via: Gizmochina.com