Google ha intenzione di formare un team di specialisti in sicurezza per controllare le app più sensibili e scaricate

Giovanni Bortolan

Google continua ad intensificare i suoi sforzi in merito alla sicurezza delle app che passano per il Play Store. L’ultima iniziativa prende forma attraverso un team di specialisti della sicurezza (al momento ancora in fase di selezione e assunzione) il cui solo scopo sarà quello di analizzare le applicazioni più “sensibili” vedi app di contact tracing come Immuni o altre a sfondo politico — alla ricerca du bug potenzialmente pericolosi.

Gli sforzi di questo nuovo team andranno dunque ad integrare quanto già fatto (e quanto verrà fatto) dai team di ricerca indipendenti aderenti al Google Play Security Reward Program (GPSRP). Allo stato attuale delle cose l’unica vera limitazione riguarda il quantitativo minimo di download delle applicazioni da prendere in esame, al momento fissato a 100+ milioni di download.

LEGGI ANCHE: Tutto quello che c’è da sapere sul Black Friday 2020

Insomma, Google fa sul serio sul fronte sicurezza, specialmente dopo che più volte negli ultimi mesi sono state scovate app infette da malware. Certo, nel 90% dei casi le app in questione sono piccole e di norma poco scaricate, ma una commissione dedicata esclusivamente alla ricerca di potenziali falle e bug non può che essere bene accetta dalla community.

Fonte: zdnet