OnePlus 8T Pro non ci sarà, ed il motivo è banale (aggiornato)

OnePlus 8T Pro non ci sarà, ed il motivo è banale (aggiornato)
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani
Aggiornamenti

Dopo un paio di indizi estivi, il nuovo OnePlus 8T ha iniziato a fare capolino online. I più attenti però potrebbero aver notato che finora si è parlato solamente di OnePlus 8T, senza mai nominare la sua variante Pro. La spiegazione di questa assenza sarebbe semplice: non ci sarà nessun OnePlus 8T Pro.

All'inizio della sua storia OnePlus lanciava un dispositivo all'anno, poi all'epoca di OnePlus 3 decise di raddoppiare proponendo la variante autunnale "T".

Da due è poi passata a quattro modelli lo scorso anno presentando OnePlus 7 / 7 Pro / 7T / 7T Pro. In questo 2020 affollato di nuovi prodotti per il produttore cinese, può quindi sembrare logico concentrare i suoi sforzi tornando alla vecchia logica del nuovo top di gamma unico.

Quest'anno infatti abbiamo già visto arrivare OnePlus Nord e dopo di lui sono previsti altri due smartphone economici per i prossimi mesi. La decisione, annunciata con un twitter da parte di un leaker, quindi si presenterebbe come una naturale evoluzione più che come un ritorno al passato.

Il prossimo OnePlus 8T, atteso per la fine di settembre/ottobre, quindi si prepara ad abbracciare il 5G di serie insieme alla nuova OxygenOS 11 con Android 11.

Aggiornamento 29/09/2020

OnePlus ha ufficialmente confermato che non ci sarà alcun 8T Pro. Le criptiche indiscrezioni di Max J. si sono quindi rivelate esatte, e la motivazione del resto è prevedibile (ma poteva benissimo valere anche lo scorso anno): "non c'è nulla da aggiornare", OnePlus 8 Pro è già al top. Questo è il senso di un post pubblicato su weibo da Pete Lau, CEO di OnePlus. Abbiamo di conseguenza aggiornato anche il titolo dell'articolo.

Probabilmente l'azienda si è accorta che già lo scorso anno gli upgrade da 7 Pro a 7T Pro sono stati così minimi che non valeva la pena ripeterli adesso, ma sembra comunque che nell'evento di lancio di OnePlus 8T, previsto per il 14 ottobre, ci sarà lo stesso qualche sorpresa.

Commenta