Advanced Protection Program di Google rafforza la protezione contro i malware in Chrome

Federica Papagni -

Advanced Protection di Google è un programma, annunciato nel 2017, attraverso il quale l’azienda mira a proteggere gli account di persone ad alto rischio come giornalisti, dirigenti aziendali o attivisti da attacchi online con funzionalità di sicurezza aggiuntive in Chrome.

Gli utenti che si servono di questo servizio, godono già della protezione dal phishing e di avvisi da parte di Chrome in seguito al download di file rischiosi. Ora, la società sta compiendo un ulteriore passo avanti consentendo loro di inviare file rischiosi direttamente a Google per la scansione di potenziali minacce. Il gigante di Mountain View utilizzerà la sua tecnologia di rilevamento del malware di Navigazione sicura per analizzare tutti i file caricati sul suo servizio.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Z Fold 2

Secondo quanto affermato da Big G stessa, in seguito all’approvazione da parte dell’utente, Chrome caricherà il file sospetto e Navigazione sicura eseguirà una scansione completa atta a controllare per mezzo di metadati i file potenzialmente sospetti. A questo punto il file verrà eliminato dai server. Gli utenti però hanno anche libertà di azione perché potranno anche ignorare gli avvisi sulla presenza di un file dannoso e aprirlo senza eseguire la scansione.

Questa nuova funzionalità è stata progettata per rendere ancora più sicuro il lavoro con il browser. Infine, sempre per aumentare il fattore affidabilità, il programma richiede due chiavi di sicurezza fisiche da utilizzare, una delle quali funge da backup. In caso di impossibilità di accesso al proprio account, Google dispone di ulteriori passaggi per verificare l’identità dell’utente in modo da evitare azioni da parte di malintenzionati.

Via: The Verge