Il Surface Duo messo a nudo da iFixit: beh, vi conviene non romperlo (video)

Giovanni Bortolan

Infine anche il Surface Duo è arrivato sotto le braccia del team di iFixit. Dopo una gestazione durata ben sei anni, il primo “pieghevole” (in un mercato in cui coesistono prodotti di questo tipo e altri in cui lo schermo stesso si piega il virgolettato è d’obbligo) di casa Microsoft è finalmente pronto ad essere acquistato.

Puntuali come gli orologi di una ben determinata nazione, quelli di iFixit hanno ben pensato di prendere il terminale, smontarlo completamente e valutare ogni parametro di riparabilità. Il risultato? Una nefandezza. L’unico punto a favore sembra essere la facile sostituzione dello schermo e della cover posteriore, procedura che non richiede lo smontaggio di nessun’altro componente.

É il resto che fa affondare a picco la barca. Le batterie sono incollate (la colla in generale è presente in misura eccessiva praticamente dappertutto) e difficilmente raggiungibili, la porta USB-C è saldata alla scheda principale, che insieme alle altre componenti chiave è fissata con delle poco comuni viti tri-wing. Ultimo aspetto, ma non per importanza, la fragilità dei pannelli OLED; questi sembrano infatti poco protetti contro azioni di leva, e comunque devono essere smontati nella maggior parte dei casi.

LEGGI ANCHE: Ecco Android 11 con One UI 3.0 su Galaxy S20: guardate la nuova interfaccia grafica e le novità software (foto)

Insomma, un responso tutt’altro che positivo ma che in un certo senso potevamo aspettarci. Dopotutto Microsoft è riuscita nell’intento di creare un dispositivo unico nel suo genere (quantomeno per l’azienda) dallo spessore veramente esiguo, e soprattutto al primo tentativo. Chissà che molti di questi aspetti non possano essere rivisti in una futura seconda versione.

Fonte: iFixit
iFixit