5 motivi per desiderare Galaxy Z Fold 2 (video)

Giuseppe Tripodi -

Qualche giorno fa ho avuto l’occasione di provare in anteprima il Galaxy Z Fold 2, nuovo foldable di Samsung: l’azienda coreana ha imparato dagli errori del vecchio Fold, correggendo e migliorando ogni piccola pecca del primo modello.

Il risultato è un dispositivo maturo, rifinito, che si distacca da quell’alone di esperimento che aveva il primo pieghevole: Galaxy Z Fold 2 è un device che conquista, con tutta la concretezza di un dispositivo Samsung di ultima generazione abbinata all’incredibile form factor, che lascia a bocca aperta.

LEGGI ANCHE: Recensione Samsung Galaxy Tab S7+

Per questo, pur essendo un fedele utente Apple, nel pomeriggio in cui l’ho provato mi sono trovato a riflettere sulle ragioni di questa infatuazione, sui motivi concreti per cui Galaxy Z Fold 2 mi farebbe comodo nella vita quotidiana.

Li trovate nel video qui sotto, o anche in forma testuale di seguito.

#1 È come avere due dispositivi in un colpo solo

Quando viaggio o mi trovo davanti a giornate particolarmente lunghe, mi capita spesso di avere con me non solo l’iPhone, ma anche l’iPad, che porto nello zaino. Utilizzo il tablet per guardare qualche episodio di serie TV nei momenti morti, oppure per leggere un fumetto. Tutte cose legate ad avere un display più grande.

Lo schermo pieghevole di Galaxy Z Fold 2 è un bel pannello AMOLED da 7,6″, più grane del precedente Fold (7,3″): ma quel che ti dà l’impressione di avere due device in un colpo solo non è tanto lo schermo pieghevole più grande, quanto il display esterno, che adesso è davvero utilizzabile.

Nel primo Fold, infatti, il pannello esterno era decisamente piccolo per gli standard attuali (4,6″), non era molto comodo da utilizzare e quasi sempre ci si trovava ad aprire il pieghevole.

Con il nuovo Galaxy Z Fold 2 non è così: il display esterno, nonostante il form factor particolare (25:9) va benissimo per rispondere ad un messaggio WhatsApp o controllare un’informazione al volo. Con il nuovo foldable, insomma, sembra davvero di avere due device in un colpo solo.

#2 Adoro il sistema di fotocamere

Con Galaxy Z Fold 2 è possibile sfruttare lo schermo pieghevole per scattare al meglio. Con il display piegato a 90° si può utilizzare una metà come base d’appoggio: questo sistema è perfetto per gli scatti di gruppo, basta poggiare il dispositivo, perfezionare comodamente l’inquadratura, avviare il timer e correre in posizione.

Ma ancor più interessante è la modalità Selfie che sfrutta la fotocamera posteriore principale: dal display esterno, infatti, è possibile controllare l’inquadratura e scattare foto perfette con la camera esterna (migliore di quella interna, ovviamente).

#3 Multitasking

Grazie al display da 7,6″, è possibile affiancare fino a tre applicazioni contemporaneamente: un pannello così grande ovviamente permette un mare di possibilità in più per chi cerca un dispositivo orientato alla produttività.

Su Android esiste già da tempo la possibilità di affiancare due applicazioni, ma utilizzare due software su un pannello così grande è tutta un’altra cosa.

#4 È sexy

Non lo nego: uno dei motivi per cui vorrei utilizzare quotidianamente un Galaxy Z Fold 2 è semplicemente perché è bello. È un bel dispositivo, da guardare, toccare e da utilizzare.

Si notano tutte le rifiniture di Samsung: la foocamera frontale ora è un piccolo foro (e non più un grosso “notch”), il retro ha una trama gradevole al tatto che non trattiene le impronte, la cerniera è disponibile in diverse colorazioni e così via.

E poi, soprattutto, aprirlo e chiuderlo è davvero un piacere: è un gesto che potresti fare migliaia di volte al giorno, che ti dà soddisfazione, come cliccare continuamente il tasto di una penna.

#5 L’ecosistema di Samsung è da provare

Sono un grande fan degli ecosistemi: mi piace che i dispositivi che utilizzo possano comunicare tra loro. Mi piace che il mio iPad squilli quando ricevo una chiamata su iPhone, e mi piace poterci rispondere con gli AirPods, che non so neanche più a cosa siano collegati, ma che tanto funzionano. Mi piace controllare la musica da Apple Watch, mi piace riprendere al Mac la scheda che avevo aperto su iPhone, e così via.

Negli ultimi anni Samsung ha fatto passi enormi in termini di ecosistema: adesso anche i Galaxy comunicano tra loro (basti pensare alle interazioni tra smartphone e tablet, simili a quelle presenti su Apple), gli auricolari di ultima generazione (come Galaxy Buds+ o Galaxy Buds Live) si collegano contemporaneamente a due device dell’azienda, per non parlare di Dex, dell’app Il mio telefono che migliora l’integrazione con PC Windows, dell’ecosistema SmartThings per la domotica e tutto il resto.

Insomma sì, dopo anni di ecosistema Apple, ammetto che sarei incuriosito dal provare l’integrazione dei prodotti Samsung.

Samsung Galaxy Z Fold 2

Samsung Galaxy Z Fold 2

  • CPU
    octa 3.1 GHz
  • Display
    7,6" 1768 x 2208 px
  • RAM
    12 GB
  • Frontale
    10 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    12 Mpx ƒ/1.8
  • Batteria
    4500 mAh

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina AndroidWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.